Esce dal carcere per giocare partita,detenuto scappa

Gli hanno concesso un  permesso per disputare una partita di calcio e lui ne ha approfittato per scappare: un detenuto è evaso dall’istituto penale minorile di Airola, in provincia di Benevento. Si tratta di un ragazzo di 22 anni, ritenuto un affiliato di spicco di un clan camorristico del Vesuviano. “Basta detenuti maggiorenni con elevato spessore criminale affiliati ai clan camorristici che inquinano le progettualità della giustizia minorile”, commentano i sindacati di polizia penitenziaria USPP, CISL Sinappe Uil e Osapp i quali annunciano che chiederanno al prossimo Governo “di cambiare la legge che prevede l’estensione della detenzione fino a 25 anni e l’impossibilità di trasferire i detenuti infra 21 anni presso strutture carcerarie per adulti”.