Addio al nubilato a Dubai ma precipita il jet : muoiono festeggiata e 7 amiche

Stavano tornando dalla festa di nubilato di una loro amica, ma il jet privato sul quale viaggiavano si è schiantato, per cause ancora da accertare, su una montagna nel sudovest dell’Iran dopo aver preso fuoco. Una morte tragica per Mina Basaran, 28 anni, figlia del proprietario dell’omonima holding turca, che opera in diversi settori e proprietaria del jet, e sette sue amiche, oltre ai tre membri dell’equipaggio
Al ritorno dalla festa e poche ore dopo che quell’immagine di felicità era stata postata su Instagram, l’aereo privato che riportava in patria la comitiva si è schiantato sul crinale di una montagna sotto il cielo dell’Iran. Secondo una prima ricostruzione il velivolo, un Bombardier Challenger 604, era partito da Sharjah, negli Emirati Arabi Uniti, e stava rientrando a Istanbul, quando all’improvviso è scomparso dal radar. Poco dopo è arrivata la notizia che il jet si era schiantato nella provincia sudovest di Chahar Mahal-Bakhtiari, a circa 400 km da Teheran. Si tratta di una zona abbastanza isolata sul monte Helen, nella catena dei monti Zadros. Le squadre di soccorso, giunte sul posto dopo enormi difficoltà anche a causa delle forti piogge, hanno confermato di aver trovato undici corpi tra i rottami del jet. L’aereo, hanno fatto sapere, era bruciato e per identificare le vittime servirà probabilmente l’esame del Dna.