Como, sgominato traffico di falsi Saint Laurent: chiuse due società.

Maxi sequestro di oltre 165mila d’abbigliamento e accessori con marchio contraffatto “Yves Saint Laurent” a Como, per un valore sul mercato di circa 25 milioni di euro.
A eseguire il sequestro, i militari della Guardia di Finanza della città che hanno perquisito due società locali operanti nel commercio all’ingrosso e al minuto di capi di abbigliamento trovando numerosi bancali di sciarpe, cravatte e pochette provenienti dalla Cina con il marchio “Yves Saint Laurent” e la dicitura “Made in Italy”.Ricostruendo i passaggi commerciali è emerso che una società argentina, con sede a Buenos Aires, la quale aveva dichiarato falsamente di essere licenziataria del marchio francese, aveva commissionato la produzione dei capi d’abbigliamento a una società di Milano la quale, come intermediaria, aveva trasmesso l’ordine di acquisto e le etichette a due imprese comasche. Queste, dopo aver comperato i prodotti (sciarpe, cravatte e pochette) in Cina li aveva consegnati ad altre due imprese per il ricamo ed etichettatura. Dal 2015 al 2017 – ricostruiscono le Fiamme Gialle comasche  è stato calcolato che circa 800.000 capi d’abbigliamento, alcuni dei quali destinati al mercato americano, sono stati contraffatti.I legali rappresentanti delle due società sono stati denunciati per i reati di contraffazione.