Mattarella avvisa Di Maio – Salvini

Il Capo dello Stato, nei confronti tra il passato e il presente, sottolinea un altro aspetto: “Solo una società libera e robusti contropoteri avrebbero impedito abusi”: questa, secondo Mattarella, fu una delle “convinzioni più profonde” dello studioso Einaudi che, “sin dal suo messaggio alle Camere riunite in occasione del giuramento ricordò il ruolo di ‘tutore’ dell’osservanza della legge fondamentale della Repubblica”. Quanto alla squadra di governo, il presidente ricorda: “Era tale l’importanza che Einaudi attribuiva al tema della scelta dei ministri, dal volerne fare oggetto di una nota, nel 1954, in occasione dell’incontro con i presidenti dei gruppi parlamentari della Dc, dopo le dimissioni del governo Pella”.
Infine, sul tema delle coperture, Mattarella precisa: “Einaudi rinviò due leggi approvate dal Parlamento, perché comportavano aumenti di spesa senza copertura finanziaria, in violazione dell’art.81 della Costituzione”.