Nuovo San Paolo, la svolta. Già pronti altri 20 milioni

Nuovo finanziamento per lo stadio San Paolo grazie alle Universiadi. Ad ottenerlo è stato Aurelio De Laurentiis, preoccupato dal fatto che gli stanziamenti previsti non riguardassero opere ritenute fondamentali dal Calcio Napoli, come ad esempio la sostituzione dei sediolini (attualmente non a norma per le competizioni Uefa). De Laurentiis ha incontrato il presidente della Regione Vincenzo De Luca a Palazzo Santa Lucia ed è stato concordato che – oltre ai circa 5 milioni già destinati dalla Regione, che finanzia l’intera operazione Universiadi – saranno appunto destinati almeno altri 20 milioni per realizzare la più completa possibile ristrutturazione dell’impianto di Fuorigrotta. E’ stata affrontata, nel corso dell’incontro, la complessità della tempistica e di un programma di lavori che non preveda la chiusura di settori dello stadio, per cui si andrà alla definizione di un cronoprogramma di interventi che farà salvo il pieno utilizzo dell’impianto durante la stagione sportiva del Napoli. Il Commissario per le Universiadi sarà sollecitato a definire questo ulteriore finanziamento, così come è stata già impegnata direttamente l’Agenzia delle Universiadi (ARU), già nelle prossime 48 ore, a verificare la disponibilità di progetti definitivi.