Truffa dei due euro: attenzione al resto in monete

Continua a circolare la truffa dei 2 euro, diffusa soprattutto in città con una grande affluenza di turisti, come Napoli e Milano. A lanciare l’allarme è ancora una volta Federconsumatori, che invita a prestare massima attenzione soprattutto nel momento in cui si riceve il resto in cassa: a volte è infatti possibile ricevere in resto monete straniere di bassissimo valore al posto della moneta da due euro.Ma un occhio di riguardo va prestato anche se si usano distributori automatici vecchi perché le macchine non sempre distinguono le monete.