Il Premier Conte annuncia revoca di concessione alla società Autostrade

Avvio della procedura di revoca della concessione alla Società Autostrade. Queste le prime misure varate dal Consiglio dei ministri che si è riunito in Prefettura a Genova – alla presenza del premier Giuseppe Conte, i vice premier Matteo Salvini e Luigi Di Maio e il ministro Danilo Toninelli e con la presenza in collegamento telefonico degli altri ministri.
In primo luogo, ha detto il premier Giuseppe Conte, è stato decretato “lo stato di emergenza per 12 mesi”, inoltre “abbiamo stanziato 5 milioni a far valere dal Fondo per le emergenze nazionali”. È prevista inoltre la nomina di un commissario ad hoc. Il Governo prevede di proclamare una giornata di lutto nazionale, ma non ha ancora individuato il giorno, che coinciderà con la cerimonia funebre in omaggio delle vittime.
“Questo governo farà di tutto per evitare che tragedie del genere si verifichino nuovamente – ha detto Giuseppe Conte in conferenza stampa – Abbiamo avviato la procedura di revoca della concessione alla Società Autostrade, al di là delle risultanze penali che spettano alla magistratura. Non possiamo attendere, noi abbiamo l’obbligo di fare viaggiare i cittadini in sicurezza, per cui ci muoveremo per la revoca perché non c’è dubbio che ad Autostrade incombeva l’obbligo e l’onere di curare la manutenzione di questo viadotto”.