Roma, aggredito dai cinghiali: “Ho rischiato di morire”

“Quel cinghiale pesava almeno 100 chili, aveva le zanne e quando ero a terra era pronto a caricarmi, ho rischiato la vita”. Marco Tocci, 62 anni, stava portando a spasso il suo cane sotto casa, a Spinaceto (Roma), quando è stato aggredito da una famiglia di cinghiali. “Sono apparsi gli animali ho cercato di indietreggiare, ma da una siepe è sbucato un altro: ho iniziato a correre, mentre cercavo di tenere disperatamente il mio cane al guinzaglio. Sono caduto e ho urtato la spalla: quando ero a terra il cinghiale più grande si è avvicinato moltissimo, allora ho gridato e alcuni ragazzi che stavano giocando a pallone mi hanno soccorso”, ha raccontato l’uomo che ha riportato una lussazione della spalla e diverse escoriazioni.