Natale, a tavola le famiglie spenderanno in media 90 euro. Panettone batte pandoro nella sfida dei dolci

Pranzi e cene di Natale costeranno in media alle famiglie italiane 90 euro. È quanto emerge da una analisi Coldiretti/Ixè che evidenzia calo del 4% della spesa rispetto allo scorso anno. I pasti casalinghi restano comunque l’opzione preferita dagli italiani: ben il 91% degli intervistati festeggerà infatti tra le mura della propria casa o dei propri familiari.
Tornano le grande tavolate con una media di 8 persone a condividere insieme i menu della festa, soprattutto parenti e amici, ma c’è anche un 10% che li consuma in coppia o da solo. Per la preparazione casalinga del pasto principale del Natale – continua la Coldiretti – è stato stimato un tempo medio di 3,6 ore in media con uno storico ritorno al “fai da te” che non si registrava da oltre cinquanta anni. Un ritorno al passato determinato però – precisa la Coldiretti – da motivazioni diverse con gli italiani, soprattutto giovani, che si gratificano ai fornelli, e la cucina e il buon cibo che si affermano tra le nuove generazioni come primarie attività di svago, relax e affermazione personale.
Lo spumante si conferma come il prodotto immancabile per quasi nove italiani su dieci (87%) mentre nell’eterna sfida tra i dolci primeggia il panettone con il 73% delle preferenze contro il 67% delle scelte per il pandoro.