Rinviata a giudizio per concorso in bancarotta fraudolenta Laura Bovoli, madre di Renzi

Il gup di Cuneo ha rinviato a giudizio per concorso in bancarotta fraudolenta Laura Bovoli, madre dell’ex premier Matteo Renzi. È accusata di aver avuto una parte nel crac della Direkta Srl società di Cuneo che si occupava di servizi per il volantinaggio. L’udienza si è svolta oggi, in tribunale a Cuneo.Dall’indagine della Guardia di Finanza era emerso che la Direkta (fallita a maggio 2014) avrebbe, fra il resto, approfittato di fatture false per far quadrare i conti del bilancio. Tra i rapporti commerciali che intratteneva l’amministratore Mirko Provenzano è risultato che ci fosse anche quello con la Eventi6, società di Rignano sull’Arno (Firenze) tra i cui amministratori c’era Laura Bovoli.