Incendio a Notre Dame, il miliardario Francois-Henri Pinault dona 100 milioni per ricostruire la cattedrale

«La ricostruiremo» ha annunciato il presidente francese Emmanuel Macron. E mentre ancora brucia , in Francia è già scattata la corsa alla raccolta fondi per ricostruire il simbolo di Parigi.
Il miliardario Francois-Henri Pinault, presidente e amministratore delegato di Kering, gruppo che possiede marchi di lusso tra cui Gucci, Pomellato, Saint Laurent, e presidente di Groupe Artémis nonché marito dal 2009 dell’attrice Salma Hayek, ha annunciato che donerà oltre 100 milioni di euro per la ricostruzione della cattedrale simbolo di Parigi.«Mio padre ed io – ha fatto sapere in un comunicato ufficiale, ripreso dai media francesi – abbiamo deciso di donare 100 milioni di euro per contribuire agli sforzi necessari per la completa ricostruzione di Notre Dame» si legge. E a ruota è arrivato l’annuncio della famiglia Arnault, proprietaria del gruppo del lusso LVMH (che include oltre 70 marchi tra cui Christian Dior, Bulgari, Guerlain e Louis Vuitton) che donerà 200 milioni di euro. «È la nostra storia, la ricostruiremo» aveva detto il presidente francese Macron annunciando lunedì che da oggi sarebbe partita una grande sottoscrizione proprio per raccogliere fondi. La regione dell’Ile-de-France sbloccherà invece 10 milioni di euro per i primi interventi di ricostruzione: ad annunciarlo la presidente della regione Valérie Pécresse.