Vecchie famiglie e nuove gang a Ostia: così cambia la geografia criminale

Sangue e  coltellate in centro e in pieno giorno a Ostia e la morte di un giovane di 19 anni. Poche settimane fa, una sparatoria in un pub per una donna contesa. Sul litorale di Roma, le questioni si risolvono tutte allo stesso modo: con coltello e pistole. Poco possono le forze dell’ordine davanti a questa imprevedibile mattanza. Ma chi ha le armi facili è perché è abituato a usarle, lavorando al soldo dei clan, per esempio, che cercano di dominare sul mare della Capitale.Le operazioni dei carabinieri e delle forze dell’ordine sono costanti e hanno portato a decapitare i vecchi nomi della mala del litorale di Roma: Spada, Fasciani, Triassi.