Ancelotti, il Napoli è diventato timido

Mazzarri, “Partiti con paura ma alla fine pensavo di vincerla”

TORINO, 6 OTT -Ancelotti non può essere soddisfatto del pareggio contro il Torino: il terzetto di testa resta abbastanza lontano a correre e il punto conquistato contro i granata, anche se l’atteggiamento è stato quello giusto, ha evidenziato difficoltà in zona gol. “Il Toro è impegnativo da affrontare e noi siamo stati troppo timidi nel concretizzare – conferma l’allenatore degli azzurri -. Non solo cali di tensione, nella parte iniziale del campionato avevamo una capacità realizzativa impressionante che è venuta un po’ a mancare: sono aspetti che dobbiamo mettere a posto”. Tra i principali ‘imputati’ Insigne e Lozano, quest’ultimo apparso spaesato anche sulla corsia esterna del tridente: “É un percorso naturale, si deve adattare al calcio italiano e la squadra si deve adattare a lui. Non è stato determinante ma comunque è stato pericoloso. Il calcio è strano, prima il problema era la difesa, adesso l’attacco”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *