Rapinati cantanti Ricciardi e Granatino

In auto bloccati nel traffico nel Napoletano, ‘erano ragazzini’

NAPOLI, 22 OTT – “Erano due ragazzini, si vedeva che era la prima volta che facevano una cosa del genere, mi hanno fatto quasi tenerezza”. Così il cantautore napoletano Franco Ricciardi racconta la rapina subita da lui e dal suo giovane collega Ivan Granatino venerdì sera (e di cui è stata data notizia oggi) sull’Asse mediano, nel Napoletano. Ricciardi e Granatino erano bloccati nel traffico, quando sono stati affiancati da uno scooter con a bordo due ragazzi con una pistola in pugno che hanno intimato ai due artisti di consegnare i loro averi. “Ho dato loro duecento euro – racconta Riccciardi – mentre a Ivan hanno prese delle catenine che aveva al collo. Erano due ragazzini, tremavano, avevano paura di quello che stavano facendo, si vedeva. Avrei voluto scendere dall’auto per abbracciarli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *