Salvini al Giffas,minacce per mia visita

Gestore centro, minacce? no messaggi di dissociazione

NAPOLI, 19 FEB – “Onore alle mamme e ai papà che ho incontrato oggi, che fanno l’avvocato, il medico, il commerciante ma dedicano la gran parte della loro giornata a questi 650 ragazzi. Una delle priorità di una regione come la Campania è ripartire da qui”. Visita al centro Giffas di riabilitazione neuropsicomotoria, stamattina a Napoli, per il leader della Lega, Matteo Salvini.
    “Mi hanno detto che ci sono diversi progetti fermi in Regione, da tempo, per allargare gli spazi, per rendere sempre più inclusivo il rapporto – ha aggiunto- perché non è solo una struttura per disabili ma l’obiettivo è inserire questi ragazzi speciali in un contesto normale”. “Questo centro ha ricevuto minacce per la mia visita”. “Se ho ricevuto minacce? Ho ricevuto messaggi che si dissociavano di quella che era la nostra posizione nell’accogliere Salvini”. Lo precisa Armando Profili, gestore del centro di riabilitazione Giffas dove oggi si è recato in visita Matteo Salvini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *