Bancarotta e riciclaggio, condannato ex senatore Nespoli

Otto anni in primo grado e confisca beni fino a 1,7 milioni

NAPOLI, 26 FEB – La terza sezione penale del Tribunale di Napoli (collegio A, presidente Amelia Primavera) ha condannato a otto anni di reclusione Vincenzo Nespoli (difeso dagli avvocati Rosario Pagliuca e Salvatore Pane) ex sindaco di Afragola, ex senatore di Alleanza Nazionale. Nespoli e’ stato anche condannato alla confisca di circa 1,7 milioni di euro ed assolto dall’accusa dall’accusa di voto di scambio.
    La Procura di Napoli (pm Woodcock, Varone e Piscitelli, attualmente procuratore aggiunto) ha contestato a Nespoli i reati di voto di scambio (in relazione elezioni alle elezioni politiche 2001 e 2006), riciclaggio (per 4,5 milioni di euro) e bancarotta fraudolenta (della Sean Immobiliare spa, per 10 milioni di euro). Nespoli, durante l’udienza, ha chiesto e ottenuto la facoltà di rendere dichiarazioni spontanee durante le quali ha rinunciato alla prescrizione in riferimento al reato di bancarotta.

Parigi, segnale importante summit Napoli

‘Ci hanno confermato data ieri’, nessun rinvio per coronavirus

26 FEB – “Il segnale importante è quello di esserci, una presenza che dimostra cooperazione e controllo della situazione, un segnale che come partner europeo vogliamo dare all’Italia”. Così fonti diplomatiche a Parigi interpellate sul peso del caso Coronavirus nell’organizzazione del vertice Italia-Francia di domani a Napoli. “Ci hanno dato conferma ieri sera”, hanno aggiunto le fonti. “La nostra posizione è stata quella di esserci. Non era la Francia che poteva prendere l’iniziativa di annullare, se l’Italia lo avesse fatto, avremmo trovato insieme una nuova data”.

Maradona “Magari Messi a Napoli, ma non farebbe come me”

Ex ‘Pibe de Oro’: “Mi sarebbe piaciuto affrontare uno come lui”

26 FEB – “Mi sarebbe piaciuto affrontare uno come Messi. E’ arrivato al San Paolo quando il San Paolo è in decadenza. Messi non ha vissuto quello che ho vissuto io, ma può giocare tranquillamente a Napoli. Non potrebbe fare quello che ho fatto io, ma mi piacerebbe che i napoletani avessero in squadra uno come Messi”. Lo ha detto Diego Maradona, in mixed zone, al termine della partita che il ‘suo’ Gimnasia La Plata ha disputato in Coppa d’Argentina.
    L’ex ‘Pibe de Oro’, che ha avuto alle proprie dipendenze Messi quando guidava la Nazionale argentina ai Mondiali in Sudafrica nel 2010, ha parlato dopo la prova dell’asso del Barcellona ieri sera in Champions.

Coronavirus: stop scuole e Università

Ordinanza di De Luca, per tre giorni dal 27/2

NAPOLI, 26 FEB – Scuole chiuse in Campania. E’ quanto prevede un’ordinanza del presidente della Regione, Vincenzo De Luca, che dispone la sospensione delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado e nelle università per tre giorni a partire da domani 27 febbraio per consentire interventi di disinfestazione straordinaria in relazione all’emergenza coronavirus.
   

Champions: un bel Napoli non va oltre l’1-1 con il Barcellona al San Paolo FOTO

Vantaggio dei partenopei con Mertens poi il pareggio dei blaugrana con Griezmann

Napoli e Barcellona hanno pareggiato 1-1 nell’andata degli ottavi di Champions League disputata al San Paolo. Gli azzurri sono andati in vantaggio al 30 pt, con uno splendido gol di Mertens, che ha raggiunto Hamsik tra i marcatori azzurri all time (121 gol) ma sono stati raggiunti nella ripresa da Griezann al 12′. Nel finale espulso Vidal per doppia ammonizione. Il ritono è in programma a Barcellona il 18 marzo e i blaugrana dovranno fare a meno anche i Busquets che era diffidato ed è stato amminito.

I GOL

Al 57′ pareggia il Barcellona con Griezmann

30′ Napoli in vantaggio con un gol di Mertens 

Nell’altro match in programma, Chelsea-Bayern Monaco 0-3

I GOL

Al 76′ la terza rete dei bavaresi con Lewandowski 

al 51′ e 54′ le reti Gnabry S.

Università: master a Napoli, teatro come forma di umanesimo

Al Suor Orsola Benincasa fino al 9 marzo possibile iscriversi

NAPOLI, 25 FEB – Un master universitario del tutto particolare, dove teatro, conoscenza di sé e degli altri, laboratori, analisi culturale si fondono in un’unica logica, quella della formazione sul campo. E’ soprattutto questo il Master di specializzazione biennale e annuale in “Teatro, pedagogia e didattica. Metodi tecniche e pratiche delle arti sceniche-Tdp” dell’università Suor Orsola Benincasa di Napoli che prende il via sabato 7 marzo nel Teatro Mercadante, teatro Stabile della città.
    “Di natura transdisciplinare, è unico nel suo genere e punta alla formazione teatrale come esplorazione del sé e dell’altro, come viaggio verso e nell’alterità, come esperienza intensificata della percezione, ri-posizionando il corpo e l’azione al centro della relazione e della cognizione” spiega l’ideatrice e la coordinatrice artistico-scientifica, Nadia Carlomagno, attrice e professore di Pedagogia sperimentale al Suor Orsola Benincasa. Saranno il prof. Pier Cesare Rivoltella, ordinario dell’Università Cattolica di Milano e il coreografo Alexandre Roccoli, già componente attivo del Théâtre du Soleil, a inaugurare il master. Il master riapre il bando ancora per pochi posti disponibili, è a numero chiuso, ed è possibile presentare la domanda fino al 9 marzo (www.unisob.na.it/masterteatro). Si rivolge a laureati e diplomati (in questo caso come percorso di Perfezionamento Professionale) di ogni disciplina e a professionisti di settori diversi. Il percorso formativo, dal valore di 60 o 120 CFU (di cui i 24 CFU utili nei concorsi pubblici), prevede stage e formazione on the job in centri di produzione teatrale e al Napoli Teatro festival con cui è attiva una collaborazione anche di ricerca.

Rubano legna, arrestati padre e figlio

A Muro Lucano scoperti in flagranza di reato dai Carabinieri

26 FEB – Scoperti a rubare circa dieci quintali di legname in un’area boschiva comunale, a Muro Lucano (Potenza), due uomini – un imprenditore agricolo della provincia di Salerno, di 52 anni, e il figlio, di 21 – sono stati arrestati in flagranza di reato dai Carabinieri. Padre e figlio sono stati arrestati con l’accusa di furto aggravato in concorso.

Scuole chiuse 4 giorni a Pozzuoli

Sindaco, per consentire pulizia approfondita e aerazione locali

NAPOLI, 25 FEB – Il sindaco di Pozzuoli (Napoli), Vincenzo Figliolia, ha deciso, con apposita ordinanza, la sospensione delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale di Pozzuoli nei giorni 26, 27, 28 e 29 febbraio 2020, “al solo scopo precauzionale e con l’intento di consentire una sanificazione approfondita straordinaria dei locali ad opera del Comune e successiva areazione degli ambienti”.

Campania, scuole e atenei restano aperti

Anche i concorsi in programma si svolgeranno regolarmente

NAPOLI, 25 FEB – “A conclusione della riunione in videoconferenza con il Presidente del Consiglio, i ministri e i presidenti delle Regioni, sono state acquisite le direttive del governo anche in merito alle eventuali chiusure degli istituti scolastici e università e allo svolgimento dei concorsi. Su indicazione della Protezione civile nazionale, del Ministero della Salute e degli altri ministeri competenti, nelle regioni dove non si sono verificati casi positivi al coronavirus (come al momento in Campania) non esiste la necessità di bloccare la didattica. Non vi sono quindi da parte del Governo provvedimenti di chiusura di scuole e università che riguardano la Campania”.
    E’ quanto si legge in una nota della Regione Campania.
    In merito ai concorsi, la Funzione Pubblica ha confermato che “tutte le procedure attualmente in corso e già programmate si svolgeranno regolarmente. Sia per le scuole che per i concorsi saranno attive le disposizioni già emanate dalla Regione Campania a livello di prevenzione”.

Chiude compagna in casa, arrestato

29 enne ai domiciliari per sequestro di persona

NAPOLI, 25 FEB – Aveva chiuso in casa la convivente, incinta al quinto mese e madre di una bimba di un anno, impedendole di uscire. Un 29 enne di Afragola è stato arrestato dai Carabinieri dopo una segnalazione dei vicini e messo ai domiciliari in attesa del processo.I militari, con l’ aiuto dei Vigili del Fuoco, hanno forzato la porta di un appartamento di via San Giorgio, ad Afragola, dopo aver parlato con la donna attraverso le grate di una finestra. I militari hanno trovato l’ appartamento in condizioni igieniche pessime. Mancavano prodotti alimentari ed alimenti per la bimba di un anno.
    La donna ha detto ai Carabinieri di non aver potuto sostenere una visita ginecologica e di non uscire di casa da tempo. Il compagno provvedeva alla spesa ed alle altre esigenze familiari.
    Al suo rientro a casa, dopo più di un’ora dalla sollecitazione dei militari, l’ uomo è stato arrestato per maltrattamenti e sequestro di persona. La donna e la bambina sono state affidate ad una struttura protetta.