“Affitti lievitati”, flash mob a Napoli

Appello a confraternita proprietaria centinaia abitazioni

NAPOLI, 15 APR – Malgrado gli effetti devastanti dell’emergenza coronavirus, centinaia di famiglie del centro storico di Napoli che abitano nelle case della “Confraternita dei Pellegrini” si sono trovate di fronte ad affitti lievitati.
    E’ per questo motivo che un gruppo di attivisti del Comitato di Quartiere sono scesi in piazza oggi a Napoli, davanti all’ospedale Vecchio Pellegrini, dove ha sede la Confraternita.
    Con uno striscione hanno cercato di attirare l’attenzione dei pochi passanti sul tema, che sta affliggendo molti cittadini.
    Numerose sono state le telefonate d’aiuto giunte al centralino del Comitato.
    “Si era diffusa la voce – spiegano gli attivisti – che avrebbe ridotto o almeno sospeso la riscossione dei canoni in questi mesi. E invece sono anzi arrivati i bollettini dell’affitto di marzo e aprile, con grande puntualità, a famiglie che sono alla disperazione economica. Bollettini che sono diventati molto più esosi nei rinnovi contrattuali degli ultimi anni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *