Coronavirus:+195 vittime, guariti +1.225

Rispetto a ieri. Totale vittime 29.079, contagiati +1.221

4 MAG – Sono salite a 29.079 le vittime per coronavirus in Italia, con un incremento di 195 in un giorno: il dato è stato reso noto dalla Protezione civile, secondo la quale l’aumento ieri era stato di 174 morti, il più basso dal 14 marzo scorso. I guariti sono 82.879, con un incremento di 1.225 rispetto a ieri. Scende poi sotto quota 100 mila il numero dei malati: sono calati infatti a 99.980, con un decremento di 199 persone (ieri erano stati 525 in meno i malati rispetto al giorno precedente). Prosegue poi il calo dei ricoverati in terapia intensiva: ad oggi sono 1.479, 22 in meno rispetto a ieri. Resta invariato il dato della Lombardia a quota 532, circa un terzo del totale.

Usa, con riaperture raddoppieranno morti

Saranno circa 3.000 al giorno secondo le previsioni

WASHINGTON, 4 MAG – Entro giugno negli Stati Uniti, in concomitanza con la riapertura delle attività, è previsto un raddoppio del numero quotidiano delle vittime causate dal coronavirus, circa tremila al giorno. E’ quanto emerge dalle nuove proiezioni dell’amministrazione Trump rivelate dal New York Times, i cui si parla di almeno 200 mila nuovi casi di contagio negli Usa entro la fine di questo mese.
Attualmente il numero dei decessi quotidiani è calato sotto le duemila vittime, circa 1.750 al giorno.

Conte, Italia per equo accesso a vaccini

Abbiamo esperienza in lotta a virus, pronti a condividerla

4 MAG – “L’Italia vuole avere un ruolo speciale” negli sforzi per “assicurare un accesso equo e universale a vaccini, cure e diagnosi” sul Covid-19. Lo dice il premier Giuseppe Conte intervenendo alla maratona per la raccolta fondi World against Covid-19. L’Italia vuole avere questo ruolo, spiega il premier, “non solo come Paese che, sfortunatamente, ha raccolta grande esperienza nella lotta al virus e ora e pronto a condividere questa esperienza ma anche per la presidenza del G20 2021 in arrivo. L’Italia è pronta a fare la sua parte, insieme ce la faremo”, aggiunge.

Conte,prof fa lezione da ospedale,grazie

Tanti cittadini stanno offrendo prove di grande impegno

“Tanti cittadini stanno offrendo prove di grande impegno. Tra questi c’è il prof. Ambrogio Iacono: colpito dal Covid-19, continua a fare lezione a distanza ai suoi studenti dal letto dell’ospedale. Grazie Professore: i suoi studenti saranno fieri di Lei”. Lo scrive su twitter il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, parlando di un professore dell’istituto alberghiero Telese di Ischia colpito dal Coronavirus.
   

Uil, lavoratori dello spettacolo ko

Fronteggiare crisi e agevolare ripresa nel rispetto delle norme

NAPOLI, 2 MAG – Con una lettera le segreterie di Uil e Uilcom Campania hanno rivolto un appello al presidente della Giunta regionale, Vincenzo De Luca, a sostegno dei lavoratori di un altro settore “messo completamente in ginocchio dalla pandemia, quello dello spettacolo”. “Le lavoratrici ed i lavoratori dei cinema, dei multisala, dei teatri, delle arti e della musica, dai tecnici agli amministrativi, fino agli stessi artisti, erano già in enorme difficoltà per i tagli effettuati – scrivono Giovanni Sgambati e Massimo Taglialatela, rispettivamente segretari generali di Uil e Uilcom – adesso con questa crisi, lo saranno ancora di più”. Attraverso l’appello, che va ad unirsi a quello lanciato da diversi artisti partenopei, il sindacato chiede a De Luca di fronteggiare “la profonda crisi del settore e di sostenerlo portandolo all’attenzione del governo nazionale affinché si agevoli una ripresa delle attività artistiche e culturali nel pieno rispetto delle norme di sicurezza”.
   

Dieta ricca antiossidanti contro Covid

Professor Monda, omega 3 e polifenoli presidio per prevenzione

 NAPOLI, 2 MAG – Una sana alimentazione come ‘presidio’ per sostenere la prevenzione contro l’infezione da Covid-19. E’ l’ipotesi progettuale, allo studio dei gruppi di ricerca di Fisiologia di Giuseppe Cibelli dell’Università di Foggia e quella di Fisiologia di Marcellino Monda dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, pubblicata sulla rivista scientifica International Journal of Molecular Science, primo autore il professore Giovanni Messina, (consultabile al link https://www.mdpi.com/1422-0067/21/9/3104).
    Polifenoli e omega 3, due punti fermi di una dieta salutare, con abbondanza di antiossidanti come quella Mediterranea, che potrebbe, secondo i ricercatori, modificare la fisiopatologia dell’infezione da Covid-19. Il punto di partenza, spiega il professore Monda, direttore di Dietetica e Medicina dello sport della ‘Vanvitelli’, è “un concetto ampiamente dimostrato secondo cui una dieta ricca di antiossidanti è capace di prevenire molte malattie, tra cui quelle cardiovascolari, ma anche neoplastiche”.
    “Partendo da questo dato acclarato – dice – abbiamo lavorato sull’ipotesi che un dieta ricca di omega 3 e polifenoli possa rimodulare la risposta infiammatoria e immunitaria”. Spazio, dunque, al pesce azzurro, ma anche al salmone, ricchi di omega 3, e all’olio extravergine d’oliva, ricco di polifenoli e antiossidanti. L’ipotesi mette in evidenza come alcuni meccanismi, che hanno un ruolo chiave nella risposta immunitaria e infiammatoria, possano essere influenzati da nutrienti e in particolare dagli acidi grassi omega-3, ben presenti nel pesce azzurro, e dai polifenoli dei quali è ricco l’olio extravergine d’oliva. “L’ipotesi progettuale è relativa a questi due alimenti – sottolinea – ma può essere estesa anche ad altri alimenti, a cominciare dai pomodori”. “Parliamo di un caposaldo del benessere che è una sana alimentazione, indispensabile per stare bene. Una alimentazione equilibrata, che non segua le mode del momento”.

Covid: Acoin Federottica,ok appuntamento

Per evitare file ed assembramenti

NAPOLI, 2 MAG – Acoin Federottica Napoli con “l’obiettivo di ridurre o evitare file ed assembramenti” invita gli utenti a concordare preventivamente un appuntamento con il proprio centro ottico di fiducia. Ne da’ notizia un comunicato nel quale è anche scritto: “Con l’avvio della fase 2 anche i consumatori dovranno fare la loro parte, richiedere un appuntamento è una dimostrazione di responsabilità”.
    Acoin Federottica Napoli ha sollecitato “l’intera categoria a tutelare le fasce deboli riservando loro priorità sugli ingressi al centro ottico”.

Si ripete il miracolo di San Gennaro

Sepe, segno di benevolenza per la Campania e per l’Italia

NAPOLI, 2 MAG – Il miracolo di San Gennaro si è ripetuto. Lo ha annunciato alle 19:04 l’arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe. “Un segno di predilezione e benevolenza nel tempo del coronavirus per la nostra Campania e per l’Italia intera” ha detto Sepe in un Duomo insolitamente deserto a causa del rischio contagio che ha imposto lo svolgimento del rito a porte chiuse, spiegando che al momento dell’apertura della cassaforte il sangue del patrono di Napoli era già sciolto. Alla cerimonia era presente anche il sindaco, Luigi de Magistris.

De Magistris a prefetto, più controlli

Sindaco su arrivi a Napoli, sarebbero stati necessari i tamponi

NAPOLI, 3 MAG – “Ho chiesto al prefetto controlli rafforzati delle forze di polizia per evitare assembramenti, soprattutto nei parchi e presso le fermate del trasporto pubblico locale. Il caos istituzionale, dovuto al conflitto Stato-Regioni, unitamente alla frenesia di riprendere un po’ di vita, desta preoccupazione per quello che accadrà la settimana prossima” dice il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.
“Di fronte all’annunciato esodo di persone verso Sud avevo chiesto ai presidenti di Regione interessati, tanto a monte quanto a valle, di effettuare tamponi per tutti quelli che arriveranno da domani a Napoli; dobbiamo impedire la ripresa del contagio”. Ma, rileva l’ex pm, De Luca “ha previsto la rilevazione delle temperatura e test rapido solo per chi ha febbre oltre 37,5, in aggiunta all’ennesima quarantena. Dopo 2 mesi di pandemia, con tutti i milioni che hanno speso, avremmo auspicato tamponi per tutti i viaggiatori, al fine di impedire un aumento dei contagi”.

Coronavirus,in Campania 4484 positivi

Aggiornamento Unità di crisi, i morti sono 364

NAPOLI, 3 MAG – L’ Unità di crisi della Protezione civile regionale ha diffuso un aggiornamento sui dati dell’ epidemia da Covid 19. La situazione, alle 23.59 di ieri, è la seguente: -Totale positivi: 4.484 -Totale tamponi: 86.498 -Totale deceduti: 364 -Totale guariti: 1.394 (di cui 1360 totalmente guariti e 34 clinicamente guariti).
    Nel dettaglio la situazione per provincia: – Provincia di Napoli: 2.468 (di cui 928 Napoli Città e 1540 Napoli provincia) -Provincia di Salerno: 662 -Provincia di Avellino: 469 -Provincia di Caserta: 424 – Provincia di Benevento: 183 Altri in fase di verifica Asl: 278.