Controlli Cc ai Quartieri spagnoli, trovati 4 kg ecstasy

Droga nascosta nello sgabuzzino di un condominio

NAPOLI, 28 GIU – Quartieri spagnoli passati al setaccio dai Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, durante un servizio straordinario di controllo del territorio. I militari della Compagnia Napoli Centro, coadiuvati su strada da quelli del Reggimento Campania e del Nucleo Radiomobile di Napoli, hanno controllato complessivamente 410 persone – 163 delle quali già note alle forze dell’ordine – e 150 veicoli. Sei le persone denunciate per vari reati.
    All’interno di uno sgabuzzino di un condominio di Salita della Grazia, i militari hanno sequestrato quasi quattro chili di “ecstasy”, una replica di una pistola cal. 8 priva del tappo rosso e di munizioni e una pistola giocattolo revolver priva di tappo rosso.

Covid, anche oggi zero vittime e nessun nuovo caso

Nelle ultime 24 ore. Oltre 1500 i tamponi eseguiti

NAPOLI, 28 GIU – Nessun nuovo positivo (con 1.535 tamponi eseguiti) e nessuna vittima da coronavirus nelle ultime 24 ore in Campania, così come ieri: lo rende noto l’Unità di crisi della regione nel consueto bollettino. Il totale dei positivi resta fermo a 4.665 su 277.560 tamponi, quelle delle vittime a 431. Nessun nuovo guarito: il totale è lo stesso di ieri, 4.071.

A Mondragone spiagge vuote, la rabbia dei residenti

‘Allarme esagerato dai media’. Nessun nuovo caso

– CASERTA, 28 GIU – Stabilimenti semivuoti,parcheggi disponibili e nessuna coda sulle strade a Mondragone. I gestori dei lidi lamentano le disdette per luglio e agosto, piovute in appena 7 giorni. Domenica scorsa, quando ancora il focolaio non era emerso, gli stabilimenti erano pieni, e nei parcheggi non si trovava posto.”Sembra passato un secolo – dice Sabrina Nugnes, gestore del ‘Lido Medusa’ – la gente mi chiama per disdire, altri mi chiedono se è possibile venire a Mondragone, come se la città fosse chiusa. Io e i miei colleghi ce l’abbiamo un po’ con la stampa, per certi titoli che hanno scatenato il panico e che non rispecchiano in alcun modo la realtà, visto che nei palazzi ex Cirio sono stati individuati appena 43 contagi. Al “Lido Sinuessa”, Aldo,con una nonna di origine russa deportata ad Auschwitz, parla con rabbia.”Mondragone è sempre stata una città multietnica, come dimostra la mia storia personale, quello che sta accadendo con i bulgari è solo colpa loro, che non vogliono adeguarsi alle regole civili”.

Capri, riparte la stagione ma senza gli stranieri

Prenotazioni in netto calo ma si spera in un recupero

CAPRI, 28 GIU – Prove di ripartenza a Capri, con 10mila passeggeri giunti via mare sull’isola venerdì scorso: “Numeri lontani da quelli dell’era pre Covid – dice il presidente di Federalberghi Isola di Capri, Sergio Gargiulo – ma che hanno riportato un’atmosfera di speranza, che fa ben sperare per giungere a una quasi normalità”. Ciò che manca, almeno finora, sono gli stranieri, da sempre protagonisti delle presenze di luglio e settembre: poche le prenotazioni, si spera che le notizie su una Campania Covid free aiutino una ripresa in corsa. A ripartire oggi in sicurezza dall’isola sono stati in quattromila, segno che la maggior parte dei visitatori si trattiene per più giorni di vacanza.
    Tra Capri ed Anacapri sono ben 3600 i posti letto disponibili. “In questo momento – spiega Gargiulo – a causa dei lavori imposti dalle nuove normative abbiano raggiunto il 70% di aperture delle strutture alberghiere. Entro la prossima tutti gli alberghi di Capri saranno riaperti nonostante le incognite legate alla chiusure delle frontiere”. Gli alberghi che hanno aperto già da metà giugno nelle prime due settimane hanno registrato il pienone nei weekend: “Le prenotazioni finora ricevute sono arrivate al 45%, e sono in gran parte di nostri connazionali, una clientela fidelizzata che torna ogni anno a Capri. Quelle di agosto si attestano già al 60%. In settembre speriamo che possa riprendere l’attività congressuale, un segmento di mercato che ha sempre privilegiato Capri; speriamo anche che a breve arrivi la conferma dello svolgimento del convegno dei Giovani di Confindustria, evento che ad ottobre, da ben 35 anni, chiude la stagione turistica di Capri”.
    Intanto l’isola azzurra si va lentamente affollando: in Piazzetta i bar sono pieni, ieri all’ora dell’aperitivo tavolini tutti occupati rispettando il distanziamento che ha causato una riduzione dei posti del 20 per cento. E sono tornati i frequentatori storici dell’isola, dalla regista Liliana Cavani all’attrice Marisa Laurito

Paolo Cirio, al Pan l’artista che denuncia il potere globale

Dal 4 luglio ‘Information Critique’, a cura di Marina Guida

NAPOLI, 28 GIU – Sabato 4 luglio 2020 alle ore 18.00 nelle sale del secondo piano del PAN | Palazzo delle Arti di Napoli, aprirà al pubblico la personale dell’artista attivista Paolo Cirio, a cura di Marina Guida, concepita appositamente per questa occasione espositiva, dal titolo “Information Critique”.
    Il progetto, organizzato dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli in collaborazione con la Galleria Giorgio Persano di Torino e NOME di Berlino, si compone di un ampio corpus di lavori che coprono un arco temporale di quindici anni di ricerca. Visitabile fino al 22 agosto 2020, il percorso espositivo, studiato per la sede napoletana, si presenta come un affresco contemporaneo, un dispositivo articolato in sedici progetti che vanno dal 2005 al 2020.

   La mostra personale, che si snoda lungo sette sale, prende in esame e decodifica i rapporti tra finanza internazionale e politica monetaria, i legami tra identità pubblica e privata, tra libertà e sorveglianza; l’annosa questione della privacy, e i suoi risvolti politici ed economici. Vengono analizzati e palesati gli emblemi del tecnoliberismo attraverso immagini e foto prese da internet e diagrammi di flusso che rivelano le strutture di potere che influenzano la politica e l’economia.
    Tramite una pluralità di mezzi espressivi, scultura, fotografia, performance mediatica, installazione, video – che costituiscono di fatto i documenti di ricerche, invenzioni e azioni – l’artista dà forma ad una struttura performativa e visionaria in divenire, in cui le dimensioni di realtà e provocazione artistica coesistono in un legame dialettico. Campo privilegiato della ricerca di Paolo Cirio sono i new media, la rete Internet, le azioni, e le logiche interne delle grandi corporation come Google, Amazon, Facebook, ma anche quelle delle agenzie internazionali come FBI, NSA, CIA.
    “Information Critique” sarà corredata dalla prima monografia dell’artista in italiano, con interviste e testi critici di Marina Guida, Valentino Catricalà, Martina Giuffrè, Irene Calderoni, Francesca Sironi, Filippo Lorenzin, Bruce Sterling, Andrea Tinterri, edito e distribuito dalla casa editrice Lulu.

Gattuso: “Champions? Battere Atalanta può non bastare”

‘Ora recuperiamo energie e poi prepariamo la sfida di Bergamo’

28 GIU – “Nella corsa sull’Atalanta più di questo non possiamo fare, ora recuperiamo le energie e pensiamo allo scontro diretto con una squadra che non è una sorpresa, perché da qualche anno disputa campionati fantastici”. Lo ha detto l’allenatore del Napoli, Rino Gattuso, dopo il successo sulla Spal. ‘Ringhio’ pensa già alla sfida di giovedì a Bergamo.
    “Ci giocheremo – spiega Gattuso – una partita importante, ma non so se basterà. Ai giocatori ripeto che dobbiamo ora dare continuità a risultati e gioco, tanti rimarranno l’anno prossimo e queste gare ci servono per rafforzarci”.

Minore ferito nel Casertano in tentativo rapina: indagini CC

E’ accaduto ad Aversa: il ragazzo guarirà in 20 giorni

NAPOLI, 26 GIU – Un ragazzo di 12 anni è rimasto ferito da un colpo d’arma da fuoco ad Aversa (Caserta), probabilmente nel corso di un tentativo di rapina. Il ragazzo è andato con la madre in ospedale con un proiettile nel piede, che i medici hanno estratto. Ai carabinieri della Compagnia di Aversa ha raccontato che era sullo scooter con la madre, nel quartiere Borgo, quando si sarebbero avvicinate due persone sconosciute a bordo di un altro mezzo che avrebbero tentato di rapinarli; il minore, e lo stesso genitore, hanno raccontato di essere scappati e che i banditi avrebbero fatto fuoco. I carabinieri stanno verificando la versione fornita, che presenterebbe delle lacune. Il minore se l’è cavata con una prognosi tra i 10 e i 20 giorni. Alcune settimane fa nel cuore della movida aversana ci fu una rissa tra gruppi di giovanissimi, tra cui dei minori, e fu sparato un colpo che ferì un ventenne ad una gamba.

Tatuatore ucciso, ergastolo bis a 2 boss

Reagì a punizione clan, l’omicidio nel Napoletano nel 2010

NAPOLI, 25 GIU – La Corte di Assise di Appello di Napoli ha condannato all’ergastolo i due “scissionisti” Arcangelo Abete e Raffaele Aprea per l’omicidio del tatuatore napoletano Gianluca Cimminiello, ucciso davanti al suo negozio di Casavatore (Napoli) nel 2010. Abete e Aprea erano stati condannati alla stessa pena anche dalla Corte di Assise di Napoli, il 29 giugno del 2018. L’omicidio fu innescato da un fotomontaggio pubblicato dal tatuatore sui social che lo ritraeva accanto all’ex giocatore del Napoli Ezequiel Lavezzi.
    Per invidia, un suo collega concorrente chiese una punizione per l’antagonista ai camorristi del clan Amato Pagano i quali inviarono una spedizione punitiva che però li vide perdenti.
    Cimminiello, esperto di kick-boxing riuscì a picchiare e mettere in fuga i suoi aggressori tra i quali c’era anche un parente stretto del boss Cesare Pagano. Fu proprio la reazione alle percosse subite da questo parente eccellente a provocare un agguato durante il quale tatuatore venne assassinato.

Azienda no paga Iva,sequestro 6,5 mln

Acquistati beni hi-tech per 31 mln senza versare imposte

25 GIU – Sequestrati dalla guardia di finanza beni per 6,5 milioni di euro, importo equivalente all’Iva non versata, nei confronti di una società fiorentina operante nel settore del commercio di apparecchiature hi-tech, dei due soci amministratori e di una terza persona. Il provvedimento, disposto dal gip di Firenze su richiesta del pm, ha portato al momento al sequestro di due appartamenti e di oltre 400mila euro tra saldi di conti correnti, contante, quote societarie e auto di grossa cilindrata. L’indagine, spiega la gdf, ha permesso di svelare un presunto meccanismo di evasione dell’Iva messo in atto da parte della società attraverso l’acquisto di beni per un valore di 31 milioni di euro da altri paesi della comunità europea, attuato attraverso una serie di società interposte, spesso intestate a prestanome, con sede a Roma, Napoli e Milano, che o non hanno mai pagato le imposte o sono risultate del tutto insistenti.

Esplosione in casa a Napoli, donna gravemente ferita

Dopo aver acceso l’interruttore della luce

NAPOLI, 26 GIU – Una donna di 55 anni, originaria dello Sri Lanka, è rimasta gravemente ferita dopo un’esplosione avvenuta nella sua abitazione nel centro di Napoli. Il fatto è avvenuto in via del Priorato. Secondo una prima ricostruzione, rientrando a casa la donna ha acceso l’interruttore della corrente elettrica e c’è stata l’esplosione. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che stanno procedendo alla messa in sicurezza dell’alloggio e gli agenti della polizia. La donna è ricoverata all’ospedale Cardarelli.