Autostrade: procura di Napoli sequestra atti Tangenziale.

Su stato e lavori viadotti Capodichino e Arena Sant’Antonio.

– 13 LUG – La Polizia stradale, per conto della Procura di Napoli, lo scorso 12 marzo ha sequestrato presso la società Tangenziale di Napoli documentazione progettuale, relazioni interne e atti relativi ai viadotti “Capodichino” e “Arena Sant’Antonio”.
    Il verbale di sequestro, visionato dall’Ansa, è tra gli atti depositati dalla Società Tangenziale di Napoli nell’ambito di un ricorso depositato al Tar Lazio da un attivista abruzzese, sul diniego opposto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a un accesso agli atti. Per il viadotto Capodichino tra i 16 documenti posti sotto sequestro risultano gli esiti di vari sopralluoghi del Mit svolti nel 2019; le relazioni e i verbali sui lavori e il collaudo. Per il viadotto Arena Sant’Antonio sono stati sequestrati 14 documenti tra cui la relazione di calcolo della sicurezza. Il viadotto Capodichino era già stato al centro di polemiche per lo stato di manutenzione, poi oggetto di interventi a fine 2019 e di una prova di carico a febbraio 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *