Barca rischia di affondare nel campo boe del porto di Capri

Intervento della Capitaneria, ma nessun occupante a bordo

CAPRI (NAPOLI), 18 LUG – Ha rischiato di colare a picco uno Scarab di 12 metri che oggi pomeriggio era ormeggiato nel campo boe all’esterno del porto di Capri (Napoli), uno specchio d’acqua dato in concessione al porto dell’isola azzurra. Ad accorgersi che la barca stava per affondare sono stati alcuni diportisti che hanno lanciato l’allarme alla Capitaneria di Porto la quale immediatamente ha fatto partire in soccorso la motovedetta CP858 e lo scafo veloce Bravo 40.
    A bordo i marinai della Capitaneria non hanno trovato nessun occupante e per evitare che lo scafo colasse a picco hanno fatto arrivare anche i sommozzatori in servizio nel porto turistico dove la barca è stata ormeggiata per avviare gli accertamenti.
    Si è appreso che l’imbarcazione era di proprietà di Raffaele Colella, della famiglia titolare di Alcott ed altri brand che hanno boutique sull’isola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *