A Pompei i miti classici in scena

Tre rappresentazioni in Ville romane ed al Teatro Grande

 POMPEI, 01 SET – Leda, Arianna e Diana. Tre donne, tre miti classici, tre racconti di passioni e tormenti. Apre con queste ”storie di seduzione e castigo” la prima parte della rassegna ”Scena mitica. Incontri con i mondi classici” organizzata dal Parco archeologico di Pompei con la collaborazione dell’Associazione ”A voce Alta”. Due incontri al Teatro grande di Pompei e uno a Villa Arianna dedicati alla mitologia antica (11, 18 e 25 settembre ore 17,30), e una seconda parte ”Che cosa è stato il cinema italiano” nei mesi di ottobre e novembre, con la visione di classici d’autore restaurati, presso il Cinema Montil di Castellammare di Stabia.
    Un progetto che, fin dal titolo, amplia il concetto di “classico”, estendendolo al contemporaneo, secondo una prospettiva multifocale e angoli visuali differenti. Ecco perché si parla di mondi classici, al plurale. La rassegna è divisa in due sezioni. La prima ”Storie di seduzione e castigo” ha in programma tre incontri di riflessione sul mito tra letteratura e teatro e prevede le letture di tre Signore della scena italiana.
    Si parte con Leda e il cigno, al Teatro Grande degli Scavi con una Lectio di Laura Pepe e la lettura scenica di Elena Bucci. E di nuovo al Teatro Grande di Pompei, il 25 settembre l’appuntamento dedicato al mito di Diana e Atteone, Lectio di Gennaro Carillo e lettura scenica di Federica Rosellini”.
    Il 18 settembre, a Villa Arianna a Stabia, con Arianna e Teseo, la Lectio di Corrado Bologna, accompagnata dalla lettura scenica di Valentina Carnelutti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *