++ Don Patriciello, Stato assente qui nessun futuro ++

“Gente perbene scappa, tra poco andrò via anch’io”

CAIVANO (NAPOLI), 13 SET – “Qui al Parco Verde sarà sempre peggio. D’altronde lo Stato ha deciso a tavolino che questo debba rimanere un ghetto. Quello che accade ne è solo la diretta conseguenza. E’ inutile, qui non c’è futuro”. È un fiume di parole don Maurizio Patriciello, prete simbolo nella battaglia contro la Terra dei Fuochi, la rabbia contenuta a stento sul sagrato della parrocchia di San Paolo apostolo di Caivano che guida dal 1990. Il suo è uno sfogo incontenibile.
    Don Patriciello dice di sentirsi solo e pur precisando che non si tratta di una resa ma di un normale avvicendamento annuncia che tra poco anche lui lascerà Caivano e il Parco Verde. ‘Qui le istituzioni non ci sono. La gente perbene se ne va e le loro case vengono occupate dai malavitosi’ 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *