Covid-19: Campania, oggi 100 nuovi positivi

Altri 83 positivi da tamponi in attesa di elaborazione

NAPOLI, 06 SET – Sono 100 i nuovi positivi in Campania, secondo i dati dell’ Unità di crisi della Regione Campania- Dei 100 nuovi casi 5 provengono dalla Sardegna e 16 sono connessi a rientri nella regione.
    Ai 100 nuovi positivi di oggi si aggiungono 83 positivi (rientri e cittadini non campani) su 2.139 tamponi relativi agli ultimi giorni e che erano in attesa di elaborazione.
    I tamponi del giorno sono stati 5.427. Non vi sono stati nuovi deceduti.
    Il totale dei positivi in Campania sale a 7.868. Il totale dei tamponi: è di 454 mila.878 Il totale dei deceduti resta di 448. Sono due i pazienti guariti-

Nuoto: ad Arianna Bridi la Capri-Napoli

Azzurra davanti agli uomini. Paltrinieri con la paralimpica

NAPOLI, 06 SET – Vince a suon di record la Capri-Napoli, trofeo Farmacosmo, e mette in fila tutti gli uomini. Impresa storica per Arianna Bridi, nuotatrice di Trento, di 24 anni.
    L’atleta delle Fiamme Oro non solo ha trionfato alla 55/ esima edizione della Maratona del Golfo di nuoto di fondo ma ha stabilito il nuovo record della manifestazione (6.04.26.7, il precedente era del kazako Khudyakov, 6.11.27, ottenuto nel 2014) e, battendo in volata la brasiliana Ana Marcela Cunha (staccata di soli 9 decimi), ha preceduto tutti gli uomini, regolati dall’olandese Marcel Schouten, primo allo sprint con il tempo di 6.05.07.1 su Matteo Furlan e Alessio Occhipinti.
    Al traguardo Arianna Bridi ha ringraziato il suo allenatore Fabrizio Antonelli: ”E’ stato lui ad indicarmi la rotta da seguire, quella verso Nisida. Una felice intuizione visto che ad ogni bracciata sentivo il mare che mi spingeva e aiutava la nuotata”.
    Festa grande anche per la staffetta composta da atleti della nazionale italiana assoluta e paralimpica, con protagonisti Gregorio Paltrinieri, Domenico Acerrenza, Martina Grimaldi, Simone Ercoli, Giulia Gabbrielleschi, Martina De Memme, Vittorio Abete, Roberto Pasquini e Giuseppe Spatola. 

Vigili promossi a membri staff, indagato De Luca

Governatore Campania già ascoltato da pm Napoli

NAPOLI, 07 SET – Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, secondo quanto scrive la Repubblica, è indagato nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Napoli con l’ipotesi di abuso e truffa.Quattro vigili urbani di Salerno sarebbero stati ‘promossi’ in Regione a membri dello staff.A loro sarebbe stato assegnato il ruolo di addetti o responsabili di segreteria. De Luca è stato ascoltato dai pm negli scorsi mesi.

Università: a Napoli 4508 aspiranti medici, al via test

Contro contagi, mascherine obbligatorie e autocertificazione

NAPOLI, 03 SET – Sono 4508 i ragazzi che, oggi a Napoli, tenteranno il test per l’accesso alla facoltà di Medicina e Odontoiatria dell’Università Federico II di Napoli. I posti a disposizione sono 557 per Medicina, 60 per la Facoltà di Odontoiatria e protesi dentaria. Anche quest’anno, i test si svolgono nella sede di Monte Sant’Angelo, nel quartiere di Fuorigrotta.
    I ragazzi, convocati dalle 8.00, sono tenuti a portare con sé una autocertificazione relativa alla mancanza di sintomi da Covid-19 e indossare la mascherina per tutto il tempo che resteranno all’interno degli edifici dell’università. Agli ingressi delle aule, sono state posizionate le colonnine con il gel igienizzante per le mani. Infine, una volta in aula, tra i ragazzi viene fatto rispettare il distanziamento sociale.

Parcheggiatori abusivi davanti ospedali e cimiteri, blitz Cc

A Napoli offerta a ‘piacere’, fino a 5 euro per auto lusso

NAPOLI, 03 SET – Chiedevano una offerta ‘a piacere’, che poteva arrivare anche a cinque euro per la auto più costose.
    Parcheggiatori abusivi davanti agli ospedali, ai cimiteri di Napoli, che sono finiti nel mirino dei controlli dei carabinieri: 3 quelli denunciati, 6 quelli sanzionati amministrativamente.
    E’ soprattutto nell’area della periferia est della città e nelle strade dei quartieri di Poggioreale, San Giovanni a Teduccio, Ponticelli e Barra che i controlli sono stati messi in atto.
    Oltre 400 le persone identificate – 120 delle quali già note alle forze dell’ordine – e 220 i veicoli controllati.
    Attenzione particolare è stata dedicata al fenomeno dei parcheggiatori abusivi dislocati attorno all’ospedale del Mare e alla clinica Villa Betania. A chiedere denaro anche donne, di età compresa tra i 40 e i 50 anni; due di queste erano appostate lungo la strada che porta al cimitero di San Giovanni a Teduccio.
    Tra i denunciati un 65enne che aveva contraffatto la targa del suo scooter e tentato di eludere i controlli delle forze dell’ordine – sulla targa alcune cifre erano state modificate artigianalmente con un pennarello – ed un ventenne sorpreso alla guida di un’auto di grossa cilindrata senza aver mai conseguito la patente. 

Coronavirus: oggi in Campania 193 positivi


In 65 sono tornati dalla Sardegna o da Paesi esteri

 NAPOLI, 03 SET – Sono 193 in Campania i pazienti risultati positivi oggi al Covid a fronte di 6164 tamponi eseguiti nei vari centri regionali. Dei 193 positivi 65 sono viaggiatori (37 casi dalla Sardegna, 28 da Paesi esteri).
    Il totale dei positivi sale dunque a 7478 mentre è di 436399 il numero dei tamponi “processati” dall’inizio dell’emergenza.
    Oggi non si registra alcun decesso mentre sono 15 i pazienti guariti. Il totale guariti è di 4452 (di cui 4.447 completamente guariti e 5 clinicamente guariti. Vengono considerati clinicamente guariti i pazienti divenuti asintomatici ma ancora in attesa dei due tamponi consecutivi che ne comprovano la completa guarigione)

Scuola: Campania, orientamento è aprire il 24 settembre

Decisione sarà formalizzata da giunta a inizio settimana

NAPOLI, 03 SET – L’orientamento della Regione Campania è di aprire le scuole il 24 settembre. E’ quanto emerge dalla riunione, ancora in corso, del presidente Vincenzo De Luca con i sindacati e i vertici del sistema scolastico regionale.
    La decisione non sarà formalmente presa stasera ma in una riunione di giunta a inizio settimana prossima. Lo si apprende da fonti qualificate. 

Patto tra clan per sequestro persona, 13 arresti a Napoli

Operaio fu segregato per ore a Scampia,famiglia pagò 40mila euro

NAPOLI, 04 SET – Una unione tra clan napoletani, del quartiere di Scampia, per un sequestro di persone a scopo di estorsione. C’è questo dietro i 13 arresti scattati stamattina a Napoli.
    Sono stati i militari della Compagnia Napoli Vomero, a conclusione di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, ad eseguire le ordinanze di custodia cautelare in carcere. La vicenda risale al febbraio 2020 nei territori di Marianella, Chiaiano, Scampia: vittima un 30enne, operaio lontano dagli ambienti criminali. L’uomo, preso di mira probabilmente per la disponibilità di denaro della famiglia, mentre stava tornando a casa con la sua auto prima fu accerchiato da circa 10 persone a bordo di motocicli, successivamente fu prelevato con la forza sotto la minaccia di armi e infine legato e segregato per numerose ore in un garage di Scampia, fino al pagamento del riscatto per un importo di 40mila euro, a fronte dei 50mila richiesti.
    I destinatari dell’ordinanza sono gravemente indiziati di appartenere ai diversi clan operanti nelle zone di Scampia, Miano, Piscinola, Rione San Gaetano, Marianella e Chiaiano: da qui l’ipotesi di una condivisione del progetto criminoso da parte degli esponenti delle compagini dei Lo Russo, degli Amato – Pagano e del clan Vinella Grassi con la finalità di auto-finanziamento. 

Coronavirus: in Campania 117 positivi, 39 sono viaggiatori

29 casi da Sardegna e 10 da estero. Zero decessi, 7 guariti

 NAPOLI, 02 SET – Sono 117 le persone risultate positive al Coronavirus oggi in Campania su 5134 tamponi esaminati; di questi 39 sono viaggiatori ( (29 casi dalla Sardegna, 10 da Paesi esteri). E’ quanto rende noto l’Unità di crisi della Regione Campania.
    Zero i decessi registrati mentre sette le persone guarite. Ad oggi il totale dei positivi è pari a 7.285 persone su 430.232 tamponi.

Bengala accesi in Galleria Napoli per proposta matrimonio

Polemiche dopo iniziative con tappeti, palloncini e fuochi

– NAPOLI, 02 SET – A Napoli la Galleria Umberto I è stata completamente allestita di palloncini, tappeto rosso, petali di rose e bengala. Il motivo? E’ stata utilizzata per fare una proposta di matrimonio. A darne notizia è stata la testata on-line ‘Identità Insorgent’i attraverso un video pubblicato sulla propria pagina Facebook : “I lettori ci inviano questo video… Ma si può pensare di allestire una proposta di matrimonio sotto la galleria Umberto corredata di tappeto, palloncini e fuochi come se fosse casa propria?”.
    La Galleria Umberto fu costruita a Napoli tra il 1897 e il 1890.
    “Siamo davvero senza parole. Questa iniziativa aveva i permessi? C’erano le autorizzazioni per accendere addirittura i bengala? Chiediamo al Comune e alla Soprintendenza se chi ha organizzato questo evento aveva tutti i permessi per poterlo fare. Noi riteniamo che certi luoghi, che rappresentano la storia e cultura della nostra città, debbano essere tutelati e rispettati. Oggi purtroppo questo sito monumentale è in condizioni di grave degrado e abbandono e dovrebbe essere oggetto di maggiori attenzioni e salvaguardie da parte delle autorità preposte”, sottolineano il consigliere regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli e del conduttore radiofonico Gianni Simioli che hanno rilanciato il video.