Covid: direttore Asl Na1, chiamerò anestesisti in pensione

Chiesto elenco a ordine medici, chiederò a tutti di rientrare

 NAPOLI, 30 OTT – “Ho inviato una lettera a Silvestro Scotti dell’ordine dei medici di Napoli per avere l’elenco degli anestesisti in pensione. Li chiamerò uno a uno, siamo in guerra e nessuno si può sottrarre. Li chiamerò io personalmente e gli chiederò se possono tornare in servizio, servono tutti”. Lo ha detto Ciro Verdoliva, direttore generale dell’Asl Napoli 1 all’esterno dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, nosocomio dedicato solo al Covid19. L’emergenza più forte in questo momento riguarda infatti la carenza di anestesisti, necessari per gestire le terapie intensive, su tutto il territorio. 

Maradona: De Luca; auguri, l’ho visto un pò scombinato

E’ genio del pallone, spero si curi un po’ di più

– NAPOLI, 30 OTT – “Rivolgo i miei auguri a Maradona per i suoi 60 anni. E’ genio del pallone, spero che si curi un po’ di più, l’ho visto un poco scombinato”. Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Facebook.
    “Credo sia doveroso mandargli un auguro affettuoso”, ha aggiunto

Lutto nel mondo del giornalismo, è morto Rosario Mazzitelli

Era impegnato professionalmente con Ussi e Circolo Canottieri

 NAPOLI, 30 OTT – Lutto nel mondo del giornalismo napoletano. E’ morto Rosario Mazzitelli. Nato a Portici nel 1949, ha lavorato a lungo nell’ufficio stampa della Regione e nella carta stampata ed era tuttora impegnato professionalmente con l’Ussi e con il Circolo Canottieri Napoli dove curava ogni anno le Olimpiadi giallorosse”.
    L’Ordine dei giornalisti della Campania è vicino alla famiglia, agli amici, alla città di Portici all’Unione stampa sportiva e al Circolo Canottieri Napoli per la scomparsa di Mazzitelli.
    “Assieme al Circolo Canottieri e all’Ussi, passata la tempesta Covid che ce li ha portati via – è scritto in una nota dell’Ordine – troveremo le forme giuste per ricordare Rosario Mazzitelli e Carlo Franco”.
    “Una notizia terribile ha colpito la stampa sportiva e la famiglia dei giornalisti campani: è morto il vicepresidente regionale dell’Ussi, Rosario Mazzitelli, porticese, 71 anni compiuti lo scorso 24 ottobre. Fu dipendente della Regione Campania, dove lavorò anche all’ufficio stampa, diventò giornalista professionista con il quotidiano cattolico “Avvenire”, ed è stato storico addetto stampa del Circolo Canottieri Napoli. Rosario era l’uomo del sorriso, sempre cordiale con tutti, infaticabile nel suo lavoro. Lascia un vuoto enorme”. Alla moglie Nuccia e ai figli Giovanni e Lidia l’abbraccio degli amici del gruppo campano dell’Ussi “Felice Scandone” e del Sindacato unitario giornalisti della Campania.   “L’Amministrazione comunale esprime il profondo cordoglio per la scomparsa del giornalista Rosario Mazzitelli ed è vicina alla famiglia, ai suoi colleghi dell’Unione stampa sportiva e al Circolo Canottieri Napoli di cui curava l’ufficio stampa”. ll presidente Giorgio Improta, il consiglio direttivo e l’intero corpo sociale del Circolo Rari Nantes Napoli partecipano commossi al dolore per la scomparsa di Rosario Mazzitelli, ex addetto stampa del Circolo “a cui è sempre stato legato da grande affetto e amicizia”. “Un signore del giornalismo, figura garbata e competente, presenza fissa a ogni evento e manifestazione organizzata dal sodalizio di Santa Lucia. Un amico di tutto il mondo sportivo napoletano, che già avverte il peso della sua mancanza”, sottolinea in una nota.

Whirlpool: operai hanno trascorso notte in fabbrica

Acceso fuoco per scaldarsi. A breve assemblea aperta alla città

NAPOLI, 31 OTT – Hanno trascorso la notte in fabbrica gli operai della Whirlpool Napoli. Non hanno voluto lasciare la fabbrica e hanno deciso di trascorrere le ultime ore lì, prima della chiusura del sito, come deciso dalla multinazionale americana, che avverrà oggi a mezzanotte. Dopo, non sarà più consentito entrare in fabbrica se non “ai fini del legittimo esercizio dei diritti sindacali derivanti dal Ccnl”, come scritto nella comunicazione dell’azienda.
    Per riscaldarsi, gli operai hanno acceso un fuoco in un cesto difettoso della lavatrice, un pezzo destinato al macero che, nella notte, è servito per combattere il freddo. A breve nella fabbrica inizierà un’assemblea aperta alla città, che sarà trasmessa anche in diretta streaming. 

MANN:Giulierini, nel ’21 un museo come non l’avete mai visto

Archeologico Napoli, 3000 mq in più, atrio con ingresso libero

NAPOLI, 29 OTT – Musei oltre l’emergenza Covid: definisce il 2021 ‘un anno strategico’ il direttore del Museo Archeologico di Napoli, Paolo Giulierini, presentando online, nelle sale attraversate da pochi visitatori (lo scorso anno furono circa 700mila), il MANN che guarda al futuro. ”Lo annunciamo – spiega – in giorni difficili, che ci chiamano alla testimonianza come presidi culturali e al massimo impegno verso gli obiettivi che ci siamo dati. Avremo tra un anno un museo mai così fruibile, vasto e stupefacente nei suoi immensi giacimenti di capolavori, mai così aperto alla città’.
    Prima novità, l’ accoglienza ‘gratuita’. ”Dalla prossima primavera l’ atrio avrà ingresso libero, e sarà gratuito anche l’accesso al giardino storico della Vanella” anticipa Giulierini. Tremila saranno i mq della nuova area espositiva. In estate, nell’ala occidentale, riapriranno le splendide sale invisibili da mezzo secolo dove torneranno i capolavori della Campania Romana. ”In autunno con il raddoppio delle sezioni pompeiane, il MANN potrà orgogliosamente definirsi il più importante museo archeologico al mondo per l’arte classica. In questi ultimi mesi – spiega Giulierini, al suo secondo mandato alla guida del museo autonomo – la pandemia ci ha fatto riconsiderare la struttura stessa del piano strategico 2020/2023. Resta comunque salda la rotta: consegneremo alla città di Napoli il suo museo completamente riaperto, epicentro di un ‘Quartiere della Cultura’ pronto ad accogliere nuovamente il mondo”.
    Il Piano Strategico 2020/2023 è curato da Ludovico Solima (professore di Management per le imprese culturali dell’ Università della Campania Vanvitelli) ed edito da Electa.

Alunne bendate durante interrogazione in Dad al liceo Caccioppoli di Scafati

Alunne bendate durante l’interrogazione a distanza per impedire loro di consultare gli appunti. È quanto accaduto nei giorni scorsi al liceo “Caccioppoli” di Scafati (Salerno) dove – come riporta il sito cronachedellacampania.it – un’insegnante di Latino e Greco ha adottato questa decisione durante una lezione svolta con la didattica a distanza. “Si trattava di un esempio per dimostrare ai ragazzi che non hanno bisogno di sbirciare” ha detto all’ANSA il dirigente scolastico Domenico D’Alessandro che ha già parlato dell’accaduto con la docente; il fatto, riferisce il preside, ha coinvolto due studentesse. Il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli ha presentato un’interrogazione all’assessore Lucia Fortini.  

Campania, posti letto in cliniche e ospedali religiosi

Postiglione (Regione), domanda esponenziale, assistenza a tutti

NAPOLI, 29 OTT – “La domanda di posti letto cresce in maniera esponenziale e stiamo aprendo tutte le linee di assistenza per dare il servizio a tutti i cittadini. Stiamo cominciando ad ampliare l’offerta aprendo a convenzioni sul covid con gli ospedali privati accreditati e gli ospedali religiosi”. Lo afferma all’ANSA Antonio Postiglione, capo dell’equipe medica dell’Unità di Crisi per il covid19 della Regione Campania. “Abbiamo già provveduto – spiega – ad allargare l’offerta con la sospensione dell’elezione, ma ora siano nella fase 3 a livello nazionale e quindi estendiamo la richiesta di collaborazione sui posti letto, sempre nelle more di misure maggiormente restrittive nell’ambito del distanziamento sociale”. Le prime riunioni con le strutture private convenzionate sono già in corso, mentre per gli ospedali religiosi saranno coinvolti con posti letto covid gli ospedali Fatebenefratelli di Napoli e Benevento, la Villa Betania e il Camilliani di Casoria 

Covid: commercianti in corteo a Caserta, ‘subito contributi’

In piazza anche tifosi del team basket Juvecaserta

CASERTA, 29 OTT – Prima il ritrovo nella piazza antistante il monumento ai caduti, un luogo scelto non a caso, ma “in quanto il simbolo di una città che non vuole arrendersi”, quindi il corteo per le strade del centro, pacifico e con la stretta osservanza delle norme anti-Covid, tra mascherine e distanziamento. E’ così che i commercianti di Caserta hanno protestato, sfogando la loro frustrazione per “le continue restrizioni nazionali e regionali”; dalle strade di Corso Trieste, cuore del capoluogo che da anni vive una crisi del commercio che sembra irreversibile, gli esercenti hanno lanciato una disperata richiesta di aiuto alle istituzioni locali e nazionali. “Chiediamo contributi che possano quanto meno attutire le ingenti perdite di questi lunghi mesi in preda alla pandemia” hanno spiegato.    La mobilitazione è iniziata questa mattina con un presidio realizzato davanti al Monumento ai Caduti per raccogliere le adesioni alla manifestazione; è poi stata posta anche una bara con un manifesto che annunciava la morte del lavoro; in serata sono stati aggiunti dei lumini. Al corteo, giunto fino all’esterno della Prefettura, hanno preso parte non solo ristoratori, ma i rappresentanti di tutte le categorie e anche alcuni gruppi di tifosi della Casertana e del team di basket della Juvecaserta. 

Europa League: risultati

Hanno vinto due italiane su tre. Colpaccio del Napoli in Spagna

 29 OTT – Risultati delle partite della 2/a giornata dell’Europa League disputate alle 21. Girone A: Cluj-Young Boys 1-1, ROMA-Cska Sofia 0-0. Girone B: Arsenal-Dundalk 3-0, Molde-Rapid Vienna 1-0. Girone C: Nizza-Hapoel Beer Sheva 1-0, Slavia Praga-Bayer Leverkusen 1-0.
    Girone D: Benfica-Standard Liegi 3-0, Rangers-Lech Poznan 1-0.
    Girone E: Granada-Paok Salonicco 0-0, Omonia Nicosia-Psv Eindhoven 1-2. Girone F: Real Sociedad-NAPOLI 0-1, Az Alkmaar-Rijeka 4-1. Girone G: Aek Atene-Leicester City 1-2, Zorya Lugansk-Sporting Braga 1-2. Girone: H: Lilla-Celtic 2-2, MILAN-Sparta Praga 3-0. Girone: I: Sivasspor-Maccabi Tel Aviv 1-2, Qarabag-Villarreal 1-3. Girone J: Royal Antwerp-Tottenham Hotspur 1-0, Lask Linz-Ludogorets Razgrad 4-3.
    Girone K: Feyenoord-Wolfsberger 1-4, Cska Mosca-Dinamo Zagabria 0-0. Girone L: Stella Rossa-Slovan Liberec 5-1, Gent-Hoffenheim 1-4.

Protesta ristoratori a Napoli, piatti e posate in strada

Iniziativa Fipe alla Regione, offerto cesto prodotti per De Luca

 NAPOLI, 28 OTT – Hanno apparecchiato per terra, in strada, davanti alla sede della Regione Campania a Napoli e alle 11.30 è partito il flash mob in contemporanea con altre 20 città italiane: posate battute sui piatti seguite dagli shaker dei bar tender.
    Sono i lavoratori dei pubblici esercizi, titolari e dipendenti, rappresentati da Fipe-Confcommercio, che protestano contro le misure dell’ultimo Dpcm che prevede la chiusura al pubblico delle 18.
    I manifestanti hanno provato a consegnare un cesto-regalo, indirizzato a Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, contenente prodotti alimentari e un bigliettino che ricorda: “Ingresso sicuro”. Cesto respinto all’ingresso di palazzo Santa Lucia.