Scarica rifiuti per strada, denunciato dai carabinieri

E’ stato sorpreso in via Rupuaria, alla periferia di Qualiano

NAPOLI, 06 OTT – I carabinieri di Qualiano hanno denunciato per smaltimento illecito di rifiuti un 42enne di Napoli In via Ripuaria l’uomo stava scaricando dal proprio furgone rifiuti di ogni genere: materiale ferroso, pezzi di legna e plastiche usate, elettrodomestici fuori uso, taniche e bombole.
    Il 42enne era stato notato da una pattuglia dell’esercito impegnata nell’operazione “Strade Sicure” che ha segnalato il fatto al 112.
    Dopo l’intervento dei carabinieri i rifiuti sono stati conferiti ad una ditta autorizzata mentre il veicolo, anche sprovvisto di assicurazione, è stato sottoposto a sequestro.

Calcio: Napoli; scatta isolamento a Castel Volturno

Hotel pronto, 14 giorni di ritiro e allenamenti

NAPOLI, 05 OTT – Partirà domani il ritiro di isolamento del Napoli all’Hotel Golden Tulip di Castel Volturno che si trova nel complesso del centro tecnico del club azzurro.
    Il Napoli e i gestori dell’albergo hanno preparato oggi tutto quanto necessario per ospitare in sicurezza i calciatori e lo staff tecnico per i 14 giorni prescritti dall’Asl per l’isolamento dopo le positività di Zielinski ed Elmas al Covid-19. Il Napoli comunicherà quindi all’autorità sanitaria locale la scelta dell’albergo per l’isolamento prescritto ed i calciatori potranno allenarsi.

Bloccato corriere droga, dosi erano per la Sorrento ‘bene’

Operazione dei Carabinieri nel Napoletano, sequestrato denaro

NAPOLI, 03 OTT – Un corriere della droga con il compito di rifornire la Sorrento ‘bene’ – secondo quanto riferiscono i Carabinieri – è stato bloccato lungo la strada statale 145 Sorrentina, nel comune di Vico Equense, all’altezza di Seiano, in provincia di Napoli. I militari della sezione radiomobile della compagnia di Sorrento hanno fermato un 39enne di Boscoreale, nel Napoletano, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di cocaina.
    Durante un posto di blocco per controllare il traffico in ingresso in Costiera, i militari hanno fermato un’utilitaria con alla guida il 39enne. Accertati i precedenti per droga e visto l’atteggiamento ‘sospetto’ è scattata la perquisizione.
    All’interno dell’auto i militari hanno trovato le prime dieci dosi di cocaina pronte per la cessione. Estendendo la perquisizione a casa del fermato è stata rinvenuta ancora qualche altra dose di cocaina (20 grammi in totale) e circa 5000 euro in contanti in biglietti da 50, 20 e 10 euro. La droga e il denaro ritenuto provento dell’attività di spaccio sono stati sottoposti a sequestro. Nel ricostruire i movimenti e i contatti dell’arrestato è emerso che le dosi di cocaina erano probabilmente dirette a insospettabili consumatori sorrentini come approvvigionamento per il fine settimana.
    Su disposizione del pm presso la Procura della Repubblica di Torre Annunziata, il 39enne è stato processato per direttissima e condannato a due anni di reclusione. In attesa dell’esito dei gradi successivi di giudizio è stato scarcerato e sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora fuori dalle province di Napoli e Salerno.

Coronavirus: morto vescovo Caserta, era ricoverato

E’ il primo presule deceduto per covid

04 OTT – Il Vescovo di Caserta Giovanni D’Alise, ricoverato dal 30 settembre all’ospedale di Caserta a causa del Coronavirus, è morto per complicazioni polmonari. E’ il primo presule deceduto per il covid.
    In un post su facebook, il parroco nonché vicario foraneo Nicola Lombardi, direttore dell’Istituto Superiore di Scenzie Religiose, scrive parole cariche di dolore. “È volata in Cielo l’anima benedetta del nostro carissimo pastore Giovanni D’Alise stringendo tra le mani la corona del Santo Rosario. Increduli siamo profondamente addolorati e prostrati. Lo accolga fra le sue braccia misericordiose Dio nostro Padre. Eleviamo per lui le nostre ferventi preghiere di suffragio. Il Cristo Risorto lo accolga nel suo Regno”.

Covid: ancora su i positivi in Campania, 412 in 24 ore

Cala numero dei tamponi effettuati e guariti

NAPOLI, 04 OTT – Il numero dei positivi al coronavirus aumenta ancora in Campania. Nelle ultime 24 ore sono stati 412 rispetto ai 401 precedenti. In calo il numero dei tamponi effettuati, 7.250 rispetto a 7.498.
    Il totale dei positivi in Campania è di 14.337 su un complessivo di 627.532 tamponi.
    Nessuna vittima, il bilancio è di 465.
    Calano i guariti del giorno. Sono 54 rispetto ai precedenti 103.
    Il totale è di 6.472.

Asl, isolamento Napoli a Castel Volturno per allenarsi

Club tratta ma probabile trasferimento in hotel centro tecnico

NAPOLI, 04 OTT – Il Napoli è in contatto con l’Asl per decidere come affrontare l’isolamento di 14 giorni prescritto dopo la positività di Zielinski ed Elmas, che sono attualmente asintomatici a casa. L’Asl Napoli 1 ha infatti avvisato il club che i calciatori in isolamento non potranno prendere ogni giorno la propria auto per recarsi a Castel Volturno ad allenarsi. Il Napoli sta cercando una trattativa su questo punto che sembra però di difficile riuscita. La prospettiva è quindi che la rosa dei calciatori azzurri si trasferisca nell’Hotel accanto al centro tecnico di Castel Volturno per un isolamento da passare in ritiro, allenandosi e poi rimanendo in albergo. La decisione sarà presa nella giornata di oggi, se scatterà il ritiro a Castel Volturno, domani mattina i calciatori faranno il tampone per il covid19 direttamente al centro tecnico.

Nuova lettera Asl al Napoli, non potete partire

Autorità sanitaria ribadisce lo stop: “Rispettare isolamento”

NAPOLI, 04 OTT – “Si ritiene non sussistere le condizioni che consentano lo spostamento in piena sicurezza dei contatti stretti. Pertanto, per motivi di sanità pubblica, resta l’obbligo dei contatti stretti di rispettare l’isolamento fiduciario presso il proprio domicilio”. Esprime così l’Asl Napoli 2 Nord, in una lettera venuta in possesso dell’ANSA, il divieto al Napoli di andare a Torino per la partita con la Juventus. Per contatti stretti l’Asl intende tutta la rosa di giocatori che si è allenata insieme a Zielinski e Elmas, i due positivi del Napoli. 

Juve-Napoli: Spadafora, spetta a organismi sportivi decidere

Ministro sport: “Il caso ci richiama alla prudenza”

04 OTT – “Spetta ora agli organismi sportivi decidere sugli aspetti specifici del campionato, sia sulla decisione di stasera che su eventuali ricorsi futuri”: lo dice, in una nota, il ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora.
    “La vicenda Juventus-Napoli ci impone ancora una volta un richiamo all’attenzione e alla prudenza di cui il Paese ha bisogno in un momento tanto delicato ed incerto – le parole del ministro – Il protocollo proposto dalla Figc e validato dal Cts ha provato a mettere in sicurezza il calcio italiano per consentire la ripartenza da tutti auspicata. È evidente però che la situazione generale sia divenuta nelle ultime settimane ancor più complessa, tanto da non lasciare immune neppure il mondo del calcio nonostante le rigide regole adottate. Ed è per questo che, come è stato più volte chiarito sia nei verbali del CTS che nei DPCM, alle Autorità sanitarie locali è demandata una chiara responsabilità e una precisa azione di vigilanza”. 

Fibra ottica per anestesia epidurale

Pronto un kit per renderla piu’ sicura

 01 OTT – E’ frutto della ricerca italiana un nuovo sistema a fibra ottica che migliora l’anestesia epidurale, riducendo le possibilità di errore nell’inserimento del catetere, causa di malesseri più lunga ospedalizzazione per il paziente, con maggiori spese per il servizio sanitario.
    Quella chiamata epidurale è un’anestesia locale utilizzata in moltissimi interventi chirurgici e nei parti. Solo in Italia ogni anno se ne praticano un milione per interventi chirurgici e 60000 per le parto-analgesie. L’anestesista introduce un ago tra due vertebre e attraverso di esso un catetere che raggiunge lo spazio epidurale, all’interno della colonna vertebrale, dove veicola il farmaco anestetico che addormenta la parte inferiore del corpo.
    Attualmente i medici identificano il corretto posizionamento dell’ago basandosi sulla loro esperienza, adottando un criterio soggettivo. Lo spazio epidurale viene infatti identificato con la percezione al tatto della perdita di resistenza sul tampone di una siringa. E la percentuale di fallimenti può arrivare fino al 30% (British Journal of Anaesthesia-2012). Ora ‘Often Medical’, nata come spin-off dell’Università del Sannio di Benevento, startup che si occupa di ricerca in ambito MedTech, ha brevettato a livello internazionale un sistema che ridurrebbe le possibilità di errore.   Si tratta di un kit che rileva in tempo reale il raggiungimento dello spazio epidurale e controlla l’avanzamento e il corretto posizionamento del catetere. L’ innovazione si basa su un sensore in fibra ottica completamente integrato nel sistema ago/catetere.
    L’adozione di questo kit porterebbe a una drastica diminuzione degli errori nell’esecuzione della procedura con riduzione della durata delle degenze ospedaliere, tanto che si è stimato che l’utilizzo del dispositivo porterebbe ad un risparmio medio per il Ssn, per ogni epidurale, di circa 200 euro. Sul prototipo sono stati condotti test in vitro e in vivo su modello porcino che hanno dimostrato tassi di successo del 100%. I risultati sono stati pubblicati su riviste scientifiche peer reviewed quali Biomedical Optics Express (Osa) e IEEE Journal of Selected Topics in Quantum Electronics. 

Il Social World Film Festival premia Thomas Arana

Vico Equense 6-11 ottobre, edizione del decennale anche digitale

NAPOLI, 01 OTT – Un’edizione speciale per il decennale, dedicata al rapporto da salvare tra pubblico e cinema. Dal 6 all’11 ottobre a Vico Equense (NA) torna il Social World Film Festival, la Mostra Internazionale del Cinema Sociale diretta da Giuseppe Alessio Nuzzo, proiezioni, mostre, incontri, eventi in massima nel rispetto delle regole di distanziamento sociale, per una formula tra presenza e online con Red carpet al Castello Giusso. Il Premio alla carriera andrà all’attore americano Thomas Arana (10 ottobre), il Quintus de ‘Il Gladiatore’, di Ridley Scott, interprete di tante grandi produzioni internazionali. Il Golden Spike Award alla carriera andrà al Premio Oscar Vittorio Storaro (6 ottobre) e al regista Mario Martone (11 ottobre), entrambi in collegamento.
Selezionate 450 opere tra lungometraggi, documentari, cortometraggi e opere audiovisive, con 20 in anteprima assoluta o europea, provenienti da 46 Paesi dei 5 continenti, per 12.600 minuti di programmazione. Madrina del festival è Gaia Girace. Tema di quest’anno è “Emozioni” e in locandina c’è un abbraccio, quello tra Greta Garbo e John Barrymore in “Grand Hotel”, gesto benaugurante per un prossimo futuro senza distanziamento fisico.
    Tra gli ospiti internazionali annunciati, alcuni dal vivo altri in collegamento, dal mondo Netflix Maria Isabel Diaz Lago e Marta Aledo della serie “Vis a Vis” (6 ottobre), Jorge Lopez (7 ottobre) e Alvaro Rico (9 ottobre) di “Elite”, Ana Fernandez Garcia (7 ottobre) di “Le ragazze del centralino”, Lucas Lynggaard Tonnsen (7 ottobre) di “The Rain”, Luka Peros (11 ottobre) di “La casa di carta”. Sempre dal mondo delle serie tv, Annabel Scholey (8 ottobre) da “I Medici” e il cast di “Game of Thrones” con Tom Wlaschiha, Pilou Asbeak e Iwan Rehon (9 ottobre). In Penisola Sorrentina arriveranno anche Cristina Donadio (6 ottobre), Nancy Brilli (8 ottobre), Ciro Priello (9 ottobre) Peppino Mazzotta, Federico Ielapi e Ludovica Nasti (11 ottobre). Preapertura lunedì 5 ottobre alle ore 18 con l’inaugurazione della mostra fotografica “Federico Fellini, 100 anni del genio del cinema italiano”.