“Dimettiti”, sindaco del Napoletano denuncia minacce

Primo cittadino dai CC, “stesso trattamento anche a consigliere”

NAPOLI, 01 OTT – Avvicinato da due persone in sella a una moto che indossavano caschi integrali i quali gli hanno intimato di presentare le dimissioni: è quanto il sindaco di Melito (Napoli), Antonio Amente, ha denunciato ai carabinieri.
    L’inquietante episodio, secondo quanto riferito dal primo cittadino, sarebbe avvenuto nel pomeriggio.
    Amente ha riferito ai militari che lo stesso trattamento era stato riservato anche il consigliere comunale di maggioranza Gaetano Palumbo il quale, a causa dello spavento, era stato costretto a ricorrere alle cure mediche.
    Su entrambi gli episodi denunciati dal sindaco Amente sono in corso indagini da parte dei carabinieri della tenenza di Melito.

Formiche in ospedale Napoli,sporcizia anche durante lockdown

Primi interrogatori in Procura, 17 indagati

NAPOLI, 01 OTT – Prima tranche di interrogatori, in Procura a Napoli, per le persone coinvolte nell’indagine del Nas sulla presenza del formiche nell’ospedale San Paolo di Fuorigrotta che vede 17 persone, tra manager e sanitari, iscritte nel registro degli indagati. Il sostituto procuratore della Repubblica Mariella Di Mauro contesta i reati di omissione di atti di ufficio e falso. Nel corso dei sopralluoghi dei carabinieri sarebbe emersa una reiterata noncuranza da parte degli indagati che ricoprono una posizione di vertice alle ripetute segnalazioni riguardanti la presenza di sporcizia nei reparti, anche durante il lockdown.
    Nella documentazione relativa allo stato di pulizia dei luoghi, inoltre, hanno accertato gli investigatori, non sono state menzionate le evidenti criticità invece appurate dai militari durante le ispezioni. Una seconda tornata di interrogatori è prevista all’inizio della prossima settimana.
    Intanto continua l’analisi degli atti relativi alla ditta di pulizie che ha vinto l’appalto al San Paolo, un filone investigativo nel quale viene ipotizzato il reato di peculato nei confronti dell’Asl, che avrebbe liquidato la ditta senza però attendere l’attestato di corretta esecuzione dei lavori

Coronavirus: in comune del Salernitano scatta chiusura scuole

Ad Atena Lucana figlio di un positivo ha usato bus scolastici

ATENA LUCANA, 02 OTT – Da questa mattina chiusi tutti gli istituti scolastici, in via precauzionale, ad Atena Lucana, nel Salernitano. Lo ha deciso, con apposita ordinanza, il sindaco Luigi Vertucci dopo cinque casi di coronavirus tra i residenti del piccolo centro del Vallo di Diano. La decisione è scaturita in quanto il figlio di una delle persone positive ha utilizzato il servizio di trasporto scolastico comunale.
    “A scopo precauzionale – scrive il sindaco Luigi Vertucci – e di prevenzione, l’amministrazione provvede con ordinanza sindacale alla chiusura di tutte le scuole fino all’esito degli accertamenti sanitari e diagnostici. Si avvierà a scopo puramente precauzionale anche ad una ulteriore sanificazione degli scuolabus e di tutti gli edifici scolastici presenti sul territorio comunale. L’altra persona positiva era già in quarantena. Di concerto con l’Asl sono stati subito avviati i protocolli previsti in questi casi”. Atena Lucana é stato uno dei cinque comuni zona rossa a sud di Salerno nello scorso mese di marzo.

Covid: oggi in Campania sono 287 i ‘positivi’

Sono 139 le persone che sono guarite, nessun decesso

NAPOLI, 30 SET – Sono 287 i pazienti risultati positivi in Campania nelle ultime 24 ore a fronte di 5584 tamponi esaminati nei centri della regione.
    Il totale dei positivi dall’inizio dell’emergenza è di 12742 mentre il totale dei tamponi sale a 595991 Oggi non si registrano decessi.
    I guariti del giorno sono 139; il totale dei guariti è 6166.

Elton John vip a Capri, è polemica sulla mascherina


Codacons denuncia.Imprenditore amico cantante dice, ‘non è vero’

NAPOLI, 30 SET – Elton John a Capri, ultimo sbarco dei personaggi importanti. La rockstar, inserita nella Rock and Roll Hall of Fame, l’altra sera si è incontrato al bar del Quisisana con la famiglia ed il suo amico caprese Roberto Russo, l’imprenditore che ha curato personalmente il trasporto dallo yacht alla terrazza del bar dell’albergo. Ma lo sbarco della rockstar ha creato polemiche: il Codacons ha annunciato una denuncia nei confronti del cantante per inosservanza delle norme anti-covid 19. “Le regole valgono per tutti, e così come i cittadini campani sono obbligati ad indossare la mascherina all’aperto, lo stesso vale per vip e personaggi famosi – afferma il presidente Carlo Rienzi – Per tale motivo presentiamo una istanza al prefetto di Napoli, al Comune di Capri e al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, affinché elevino nei confronti di Elton John la sanzione amministrativa prevista dalla legge, che va da 400 a 1000 euro”. Ma Roberto Russo, l’imprenditore del retail di lusso, smentisce la notizia. “Apprendo la notizia con sommo stupore; Elton John non ha fatto un solo passo per le strade di Capri. Il suo arrivo dal porto di Marina Grande alla terrazza del bar del Grand Hotel Quisisana, è avvenuto a mezzo di un carrello elettrico chiuso, abilitato al trasporto delle persone con difficoltà motorie. Elton John era l’unico passeggero seduto nella parte posteriore del carrello elettrico, oltre al guidatore seduto da solo sul davanti. Entrambi indossavano la mascherina. Giunti alla terrazza del bar del Quisisana, il passeggero è sceso e così come la legge prevede, ha consumato un aperitivo senza mascherina.
    Essendo presente, confermo che eravamo le uniche e sole persone presenti al bar, visto che era l’ultimo giorno di apertura del Quisisana. Il ritorno in barca è avvenuto allo stesso modo e sempre con mascherine indossate. Mi auguro che il Codacons abbia in futuro cose più veritiere da segnalare”. 

Covid: positivo presidente Camera di Commercio di Napoli

Ciro Fiola su fb, ‘voglia di vincere anche questa battaglia’

 NAPOLI, 30 SET – “Amici buonasera. Nonostante le precauzioni il covid, questo nemico subdolo, ha colpito anche me”. E’ quanto fa sapere, attraverso fb, il presidente della Camera di Commercio di Napoli, Ciro Fiola. “Sono a casa in isolamento, qualche linea di febbre e la voglia di vincere anche questa battaglia” aggiunge Fiola.

Conte soddisfatto: “L’Inter ha una sua idea di gioco”

‘Noi favoriti? Contenti di questo, ma attenti al Napoli’

30 SET – “Sono soddisfatto dopo questa vittoria, perché ho visto come l’idea di gioco che portiamo avanti non sia cambiata, malgrado cambino gli interpreti, questa sera ben sette. Quest’Inter gioca al calcio, crea tante situazioni, anche se prendiamo troppi gol: dobbiamo essere più equilibrati. Abbiamo la base di un anno di lavoro, questo non è poco rispetto alla passata stagione”. Così Antonio Conte ha commentato a Sky Sport la cinquina dell’Inter a Benevento.
    “L’approccio alla partita è stato buono, giusto, non dimentichiamo che il Benevento veniva da una vittoria – ha aggiunto l’allenatore dei nerazzurri -. Le condizioni di Vidal? Ha subito un colpo alla coscia e ho preferito non rischiarlo, anche in relazione al risultato. Noi favoriti per lo scudetto? Siamo contenti di questo. La sfida Juve-Napoli? Me la godrò in tv. Vinca il migliore, ma si sta sottovalutando troppo il Napoli”.

Clienti accalcati, Cc chiudono mini market a Napoli

Titolare e dipendenti senza mascherina e niente gel igienizzante

NAPOLI, 01 OTT – Clienti, circa venti, accalcati all’interno; nessun igienizzante per le mani previsto all’ingresso; titolare e dipendenti senza mascherina. E’ per tutto questo che i carabinieri del Nas hanno fatto scattare, a Napoli, la chiusura di un mini market.
    I controlli sono stati messi in atto nell’esercizio commerciale in piazza Gesù e Maria. Lì i militari hanno constatato gravi carenze igienico sanitarie e per il titolare è stata disposta una sanzione di 2mila e 400 euro. Nel corso del controlli per verificare il rispetto delle norme anti-covid, poi, i militari hanno accertato che il 38enne titolare dell’attività non aveva previsto nessuna misura per impedire l’afflusso incontrollato.
    Per il locale è, così, scattata la chiusura per 5 giorni. I controlli continueranno in tutta la provincia di Napoli.