Torna Balotelli, titolare in Monza-Salernitana

L’attaccante di nuovo in campo dal 1′ dopo quasi 300 giorni

Dopo 296 giorni, Mario Balotelli torna in campo in una partita ufficiale. L’attaccante classe 1990 partirà titolare nella sfida del suo Monza contro la Salernitana, capolista in Serie B.

Schierato al centro dell’attacco dal tecnico dei brianzoli Brocchi insieme a Boateng e Mota Carvalho, Balotelli non disputava una gara ufficiale dal 9 marzo scorso, quando vestiva la maglia del Brescia, nel ko per 3-0 delle rondinelle con il Sassuolo, una delle ultime partite prima del lockdown per il Coronavirus

Covid: in Campania cala la curva dei contagi

Percentuale positivi-tamponi 7,75%, ieri era 9,12%

NAPOLI, 30 DIC – Si abbassa, in Campania, la curva dei contagi. Nelle ultime 24 ore, secondo quanto rende noto l’Unità di crisi della Regione Campania, sono 930 i positivi – 73 sintomatici – su 11.985 tamponi esaminati.

La percentuale positivi-tamponi è pari a 7,75%; ieri era pari a 9,12%.
    47 i deceduti – 9 deceduti nelle ultime 48 ore e 38 deceduti in precedenza ma registrati; ieri; – 1.763 le persone guarite.
    Questo il report posti letto su base regionale: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; Posti letto di terapia intensiva occupati: 102; Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata); Posti letto di degenza occupati: 1.357. 

Armato di pistola, minorenne mette a segno nove rapine

Nel Napoletano di mira supermercati e bar, preso dai Cc

NAPOLI, 30 DIC – Nove rapine, tutte commesse da un minorenne. Armato di pistola prendeva di mira supermercati, spesso gli stessi, e bar di Casavatore (Napoli).

Ma le immagini dei sistemi di videosorveglianza lo hanno incastrato.
    Le indagini condotte dai carabinieri della Stazione di Casavatore hanno permesso di ricostruire nove rapine commesse dal ragazzino, sempre con lo stesso modus operandi. All’inizio di ottobre ha rapinato in serie due supermercati, portando via l’incasso della giornata. Gli stessi supermercati, più un terzo, sono stati nuovamente oggetto di rapina alla fine di ottobre quando oltre all’incasso della giornata, il minorenne ha portato via anche un orologio di un cliente. Poi ha tentato di rapinare un bar e a novembre, nella stessa giornata, ha rapinato per la terza volta il supermercato del mese precedente e due tabaccherie.
    Fondamentali nell’attività di indagine l’analisi dei filmati acquisiti, nonché i servizi di osservazione, controllo e pedinamento eseguiti dai militari di Casavatore che hanno permesso di individuare e sequestrare presso l’abitazione del giovane indumenti usati nel corso delle rapine.

Campania: Corte Conti approva esercizio 2019

Giudizio positivo su riduzione disavanzo, crtiche a spesa Sanità

NAPOLI, 30 DIC – La sezione regionale campana della Corte dei Conti, presieduta da Fulvio Maria Longavita ha approvato il rendiconto finanziario 2019 della Regione Campania, che chiude con un risultato di esercizio di 823 milioni, 761 mila,853,20 euro.
    Positiva la valutazione della magistratura contabile sulla riduzione del disavanzo complessivo della Regione, che è passato da -5.654 milioni nel 2016 a 4.764 nel 2019, con un miglioramento di 212 milioni nell’ ultimo anno. Nel bilancio della Regione – rileva il Procuratore regionale della Corte dei Conti Maurizio Stanco “la spesa sanitaria si attesta a circa due terzi della spesa regionale”.
    Ed in tema di Sanità, rilievi critici della Procura sui pagamenti alle imprese da parte delle ASL: “la maggior parte delle Aziende fa registrare tempi superiori a quelli previsti dalla legge. In alcuni casi ò’entità del ritardo assume dimensioni che inducono a ritenere necessaria l’adozione senza indugio di misure preordinate ad invertire un trend che si pone in stridente contrasto con la normativa euro-unitaria e interna” “Risulta molto rilevante – osserva poi il Procuratore – il dato della mobilità sanitaria extra-regione pari, per il 2019, ad un saldo negativo di € 323.408.811”, in aumento rispetto al 2018 (-€ 302.113.297) “con una preoccupante tendenza che continua a sottrarre risorse al Sistema sanitario regionale”.

Solidarietà:Napoli;associazioni,Unicef,imprenditori in campo

Nelle festività per la donazione di cibo, giochi e mascherine

NAPOLI, 30 DIC – “Per una settimana intera abbiamo distribuito derrate alimentari, giocattoli, mascherine e tanto altro grazie alla sensibilità di diversi imprenditori che con le difficoltà del momento non hanno esitato a donare. Lo fanno da sempre e non solo durante le festività. Arrivare nelle case delle persone e guardare gli occhi lucidi per un gesto che ha dato molto più a me che a loro è il miglior modo per vivere il Natale. Un grande sostegno alle famiglie in difficoltà”. Così Rosa Praticò, responsabile delle donne che fanno impresa di Confesercenti Napoli provincia Avellino e Benevento, presidente di Officina delle Idee e vice presidente nazionale di maipiuviolenzainfinita.
    “Ringrazio Rosa Praticò, che ha portato al mondo dell’imprenditoria la riflessione dell’Unicef e ringrazio gli imprenditori che senza esitare hanno donato giochi e dolciumi e tanto altro. Parte di questi giochi andranno al comitato di Caserta promotore dell’iniziativa ‘Scrivo anche per te'” afferma Emilia Narciso, delegato Unicef per l’emergenza Covid in Campania. “Voglio ricordare un’iniziativa molto bella voluta dai giovani volontari dell’Unicef, i ragazzi di Younicef e dal servizio civile di Unicef, il ‘regalo sospeso'”. In un tempo sospeso come quello vissuto sopratutto dai giovani sono loro che ci chiedono una offerta per consentire a Unicef di donare giochi a Case famiglie e ospedali. E allora forza, rispondiamo numerosi al loro appello alla solidarietà”: sono le parole della storica presidente Unicef Margherita Dini Ciacci. Presente all’iniziativa anche il portavoce della Consulta nazionale per l’agricoltura e il turismo, Rosario Lopa

Whirlpool: don Ciotti, politica e azienda agiscano

Domande lavoratori hanno bisogno di risposte autorevoli

NAPOLI, 30 DIC – “Le vostre preoccupazioni, le vostre domande hanno bisogno di risposte autorevoli e di lungo respiro. Chiediamo dunque a ciascuno di fare la propria parte.


    Alla politica di mettere in campo tutta la sua capacità di visione e persuasione, non soltanto di spesa. Al sistema aziendale di smarcarsi dalle visioni miopi che si fermano ai numeri e trascurano le vite, le speranze, i diritti di chi, nella pratica quotidiana, concretamente realizza le intuizioni degli imprenditori”. Lo scrive don Luigi Ciotti, nel messaggio inviato ai lavoratori della Whirlpool di Napoli impegnati oggi nella presentazione del calendario “Sulla nostra pelle”, al quale è legata una iniziativa di solidarietà a sostegno della lotta. “Ecco perchè – aggiunge il presidente di Libera – dopo essere stato in mezzo a voi e aver mantenuto con voi un contatto stretto anche in questi mesi di distanze imposte, oggi rinnovo, insieme ai sindacati e alle parti sociali, la mia adesione alla vostra campagna”

A Palazzo Donini presepe donato dalla Campania

Per presidente Tesei “sono tra simboli più popolari” del periodo

30 DIC – “E’ con grande gioia che abbiamo accolto il presepe donatoci dalla Regione Campania che abbiamo non a caso collocato al piano nobile di Palazzo Donini, nella sala antistante la Presidenza della Giunta regionale”: lo ha detto la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, che ha ricevuto il manufatto regalato dalla Campania ad ogni Regione e Provincia autonoma d’Italia per sostenere e promuovere la grande tradizione presepiale della regione.
    “I presepi napoletani – ha aggiunto la presidente – sono tra i simboli più popolari del Natale e la capacità artigianale dei loro esecutori rappresenta la testimonianza di una eccellenza che ha reso queste realizzazioni famose in tutto il mondo. Si tratta di un dono particolarmente gradito in Umbria perché proprio da San Francesco, a Greggio, ha preso avvio la tradizione del presepe”.
    Il presepe, che entrerà a far parte del patrimonio della Regione Umbria – è detto in un suo comunicato – e che ha una dimensione di circa due metri in larghezza, è stato realizzato ed allestito da Antonio Genovese titolare di una azienda a San Gregorio Armeno.
    La presidente ha quindi ringraziato il presidente della Campania Vincenzo De Luca e l’assessore campano al turismo Felice Casucci.

I D’Innocenzo, la nostra America Latina thriller


A Capri, Hollywood i registi al lavoro per il nuovo film

NAPOLI, 29 DIC – “Il nostro nuovo film ‘America Latina’ sarà un thriller”. Lo hanno raccontato i gemelli Fabio e Damiano d’Innocenzo a Capri, Hollywood online, 25/a edizione, che ha premiato gli autori di ‘Favolacce’.

“Il thriller è un genere che deve essere rispettato e noi l’abbiamo sempre amato .
    Il nostro obiettivo? Arrivare a tante persone. Stiamo lavorando con grande paura, ma siano felici che sia così”, hanno detto.
    Tra i riferimenti del loro lavoro, dal punto di vista dell’indagine, citano Fassbinder, ma faranno mai un film di un genere meno cupo, stile fratelli Coen? “Prima di scrivere cerchiamo di capire qual è la tematica che ci interessa affrontare – hanno risposto – Sarà che ci sentiamo molto legati ad elementi non rassicuranti, insomma siamo tesi verso ciò che è buio, cerchiamo risposte alle ossessioni della vita contemporanea. Probabilmente quando saremo più grandi riusciremo ad avere una visione più lieve del mondo, che non escluda il sorriso”. 

Di Maio a sindaci campani, da Cina ok a sbarco marittimi

Bloccati a bordo di due navi italiane nella rada di Huanghua

NAPOLI, 29 DIC – La Cina ha autorizzato nei giorni scorsi lo sbarco dei 13 marittimi italiani bloccati da mesi a bordo di due navi nella rada di Huanghua. E’ quanto scrive il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in una lettera rispondendo ai sindaci dei diversi comuni campani di provenienza dei marittimi, e auspicando che “ciò possa avvenire prima possibile”. “Io personalmente sono intervenuto con una lettera al mio omologo cinese, rappresentando gli evidenti aspetti umanitari assunti dalla vicenda e richiedendo una sua pronta soluzione”, ha spiegato il ministro.
    Le due navi sono ferme al largo del porto di Huanghua dallo scorso 29 giugno per una disputa commerciale tra Cina e Australia che impedisce di sbarcarne il carico e, per la concomitanza della pandemia, di far tornare a casa i membri degli equipaggi che in diversi casi si trovano a bordo da più di un anno. Sulle due navi, di proprietà di compagnie di navigazione napoletane, sono imbarcati 13 marittimi di diversi comuni italiani tra cui Napoli, Vico Equense, Sant’Agnello, Procida e Monte di Procida e per iniziativa dei sindaci di questi comuni era stato richiesto in una lettera del 15 dicembre l’intervento del premier Giuseppe Conte e del ministro Di Maio.
    L’annuncio è stato accolto con soddisfazione a Procida. Il sindaco Dino Ambrosino sottolinea di non avere ancora notizie ufficiali anche se dalla Antonella Lembo, una delle due unità navali coinvolte nella vicenda, i marittimi fanno sapere che la compagnia di navigazione proprietaria della nave avrebbe avviato l’iter per l’avvicendamento degli uomini di mare imbarcati da oltre un anno e che potrebbero fare ritorno in Italia entro un paio di settimane.

Mareggiata Napoli: distrutti gazebo ristoranti Lungomare

Distrutti i Gazebo. Salvi i Circoli Nautici

Danneggiate le installazioni esterne di ristoranti e pizzerie del lungomare di Napoli dalla forte mareggiata di questa notte, con l’ acqua giunta fin dentro i locali. Danni anche agli stabilimenti balneari di via Partenope e Posillipo. Salvi invece i Circoli Nautici, anche se più vicini al mare in tempesta, grazie alla posizione diversa rispetto al forte vento di libeccio che si è abbattuto sulla città.”Abbiamo avuto l’ultima mazzata sulla testa – dice sconsolato Antonino Della Notte, presidente di Aicast e ristoratore – il mare ha distrutto tutti i gazebo dei ristoranti che si trovano sul lungomare Caracciolo e in particolare di quelli nel tratto tra le scale di via Chiatamone e la sede del Centro congressi dell’ ‘Università Federico II, in via Partenope. Qui le onde hanno rotto il muretto, eliminando ogni barriera tra il mare, la strada e i ristoranti. Nulla è rimastoin piedi.”L’acqua è entrata fin dentro i locali danneggiando arredi,attrezzature e cucine.Parliamo di centinaia di migliaia di euro di danni” A dare una mano ai titolari dei locali sono arrivati fin dalle prime ore della mattina anche i dipendenti. Solo un po’ di acqua da asciugare,invece, al Circolo Canottieri Savoia, sulla banchina di Santa Lucia, e per l’ adiacente Circolo dellaVela “Italia”. Indenne anche il “Rari Nantes Napoli”,il più esposto di tutti, con le sue installazioni sugli scogli “Ci ha protetto la posizione -spiega un’addetta – rispetto all’ orientamento del vento”.