Solidarietà:Napoli;associazioni,Unicef,imprenditori in campo

Nelle festività per la donazione di cibo, giochi e mascherine

NAPOLI, 30 DIC – “Per una settimana intera abbiamo distribuito derrate alimentari, giocattoli, mascherine e tanto altro grazie alla sensibilità di diversi imprenditori che con le difficoltà del momento non hanno esitato a donare. Lo fanno da sempre e non solo durante le festività. Arrivare nelle case delle persone e guardare gli occhi lucidi per un gesto che ha dato molto più a me che a loro è il miglior modo per vivere il Natale. Un grande sostegno alle famiglie in difficoltà”. Così Rosa Praticò, responsabile delle donne che fanno impresa di Confesercenti Napoli provincia Avellino e Benevento, presidente di Officina delle Idee e vice presidente nazionale di maipiuviolenzainfinita.
    “Ringrazio Rosa Praticò, che ha portato al mondo dell’imprenditoria la riflessione dell’Unicef e ringrazio gli imprenditori che senza esitare hanno donato giochi e dolciumi e tanto altro. Parte di questi giochi andranno al comitato di Caserta promotore dell’iniziativa ‘Scrivo anche per te'” afferma Emilia Narciso, delegato Unicef per l’emergenza Covid in Campania. “Voglio ricordare un’iniziativa molto bella voluta dai giovani volontari dell’Unicef, i ragazzi di Younicef e dal servizio civile di Unicef, il ‘regalo sospeso'”. In un tempo sospeso come quello vissuto sopratutto dai giovani sono loro che ci chiedono una offerta per consentire a Unicef di donare giochi a Case famiglie e ospedali. E allora forza, rispondiamo numerosi al loro appello alla solidarietà”: sono le parole della storica presidente Unicef Margherita Dini Ciacci. Presente all’iniziativa anche il portavoce della Consulta nazionale per l’agricoltura e il turismo, Rosario Lopa