Meteo: Campania, dalle 18 allerta arancione

Protezione civile, previsti rovesci e temporali

NAPOLI, 29 DIC – Sull’intero territorio della Campania è in atto, fino alle 18 di oggi un’ allerta meteo di colore Giallo della Protezione civile regionale, In considerazione dell’evoluzione della perturbazione e dell’elaborazione dei modelli matematici, l’ allerta – informa la Protezione civile – è stata prorogata di ulteriori 24 ore, con criticità al livello Arancione per tutte le zone ad esclusione della 2 (Alto Volturno e Matese) e della 4 (Alta Irpinia e Sannio) dove resta in vigore il Giallo.
    Previste precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale , localmente di forte intensità e possibili raffiche di vento. “Il quadro meteorologico va ad innestarsi – osserva la Protezione civile della Campania sulle già precarie condizioni delle aree costiere, ove sussistono situazioni di forte criticità, dovute ai forti venti e alle mareggiate che ieri hanno interessato tutta la Regione.
    – Fino alle ore 18 di oggi, dunque allerta meteo gialla su tutta la Campania per precipitazioni e vento molto forte – Dalle 18 di oggi e fino alle 18 di domani: allerta meteo Arancione per temporali anche forti e raffiche di vento su tutta la Campania, ad eccezione delle zone 2 e 4 dove permane il Giallo.

Di Maio a sindaci campani, da Cina ok a sbarco marittimi

Bloccati a bordo di due navi italiane nella rada di Huanghua

NAPOLI, 29 DIC – La Cina ha autorizzato nei giorni scorsi lo sbarco dei 13 marittimi italiani bloccati da mesi a bordo di due navi nella rada di Huanghua. E’ quanto scrive il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in una lettera rispondendo ai sindaci dei diversi comuni campani di provenienza dei marittimi, e auspicando che “ciò possa avvenire prima possibile”. “Io personalmente sono intervenuto con una lettera al mio omologo cinese, rappresentando gli evidenti aspetti umanitari assunti dalla vicenda e richiedendo una sua pronta soluzione”, ha spiegato il ministro.
    Le due navi sono ferme al largo del porto di Huanghua dallo scorso 29 giugno per una disputa commerciale tra Cina e Australia che impedisce di sbarcarne il carico e, per la concomitanza della pandemia, di far tornare a casa i membri degli equipaggi che in diversi casi si trovano a bordo da più di un anno. Sulle due navi, di proprietà di compagnie di navigazione napoletane, sono imbarcati 13 marittimi di diversi comuni italiani tra cui Napoli, Vico Equense, Sant’Agnello, Procida e Monte di Procida e per iniziativa dei sindaci di questi comuni era stato richiesto in una lettera del 15 dicembre l’intervento del premier Giuseppe Conte e del ministro Di Maio.
    L’annuncio è stato accolto con soddisfazione a Procida. Il sindaco Dino Ambrosino sottolinea di non avere ancora notizie ufficiali anche se dalla Antonella Lembo, una delle due unità navali coinvolte nella vicenda, i marittimi fanno sapere che la compagnia di navigazione proprietaria della nave avrebbe avviato l’iter per l’avvicendamento degli uomini di mare imbarcati da oltre un anno e che potrebbero fare ritorno in Italia entro un paio di settimane.

Avvocati: sosta riservata in ex mercato ortofrutticolo Napoli

Intesa tra Ordine e Anm alla presenza del vice sindaco Panini

NAPOLI, 29 DIC – L’area di sosta dell’ex mercato ortofrutticolo prospiciente il palazzo di Giustizia di Napoli sarà riservata agli iscritti all’Ordine avvocati di Napoli: la convenzione, che stabilisce le condizioni di utilizzo del parcheggio, è stata sottoscritta oggi alla presenza del vicesindaco di Napoli, Enrico Panini, del presidente dell’Ordine avvocati Antonio Tafuri e del consigliere Carmine Foreste, dell’assessore al Comune Alessandra Clemente, dell’amministratore unico di ANM Nicola Pascale e del direttore parcheggi ANM Fabrizio Cicala.
    La convenzione – informa una nota – è stata proposta dall’Ordine degli avvocati e accolta favorevolmente dal Comune e dall’ANM dopo che, dall’agosto 2020, l’area di sosta dell’ex mercato ortofrutticolo di via Costantino Grimaldi, è stata affidata dall’amministrazione comunale alla gestione dell’azienda pubblica ANM.  “Abbiamo affidato all’ANM – ha dichiara il vicesindaco Panini – il parcheggio dopo che le aree sono state restituite al Comune dal precedente concessionario con la volontà di dare valore all’azienda e alle sue professionalità”. Secondo Antonio Tafuri “questa convenzione rappresenta in ordine di tempo solo l’ultimo atto della continua e proficua collaborazione che portiamo avanti da tempo con l’amministrazione comunale”. L’assessore Alessandra Clemente ha ringraziato l’Ordine degli avvocati “per essersi fatto promotore di quest’iniziativa al servizio della collettività e dell’Avvocatura. La convenzione firmata testimonia il forte legame con gli avvocati di Napoli nel loro impegno presso il Palazzo di Giustizia”.

Covid: in Campania curva contagi in leggera flessione

26 morti nelle ultime 48 ore, 1385 guariti

 NAPOLI, 29 DIC – Si riduce lievemente la curva dei contagi in Campania. Nelle ultime 24 ore, secondo quanto rende noto l’Unità di crisi della Regione Campania, sono 625 i positivi – 73 sintomatici – su 6849 tamponi esaminati.

La percentuale positivi-tamponi è, dunque, pari al 9.12%; ieri era 9,3%.
    Aumentano anche i decessi: 26 nelle ultime 48 ore (ieri erano 15) e 20 deceduti in precedenza ma registrati; ieri;. Le persone guarite sono 1.384, ieri erano 1179.
    ;Quanto al report posti letto su base regionale: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; Posti letto di terapia intensiva occupati: 97; Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata); Posti letto di degenza occupati: 1.402

Covid:assessore Scuola Campania,ritorno a tappe fino al 25/1

Da 11 gennaio tutta primaria,poi valutiamo contagi e proseguiamo

NAPOLI, 28 DIC – “Il 7 gennaio riprenderemo con le prime e le seconde elementari, poi valuteremo la curva dei contagi, ricominceremo lo screening degli alunni e avvieremo una riapertura graduale”. Così Lucia Fortini, assessore all’istruzione della Regione Campania, traccia all’ANSA la road map per il rientro a scuola a inizio 2021, che prevede piccoli passi scaglionati che saranno analizzati dall’Unità di crisi regionale prima di essere attuati.


    “E’ un percorso condiviso – spiega Fortini – anche con le parti sociali e infatti mercoledì ho una riunione con i sindacati per fare il punto prima della riunione con l’Unità di crisi nei primi gironi dell’anno nuovo. Porterò un mio percorso che prevede dall’11 gennaio la riapertura di tutte le classi della scuola primaria, poi dal lunedì successivo, il 18 gennaio, tutte e tre le classi della secondaria di primo grado e dal lunedì 25 la secondaria di secondo grado”.

Covid: sale curva contagi in Campania,33 morti

Cronoprogramma per scuola,centro vaccini alla Mostra d’Oltremare

 NAPOLI, 28 DIC – Sale leggermente in Campania la curva dei contagi passando dal 9,1% di ieri al 9,3 del bollettino di oggi. Restano pochi i tamponi effettuati, 4.650 contro i precedenti 3.382 ma aumenta il numero dei morti.

Se ne contano altri 33, per un totale da inizio pandemia di 2.719. I totali di oggi sono 433.
    Per quanto riguarda le scuole, tema caldo, oggi ecco un cronoprogramma. “Il 7 gennaio riprenderemo con le prime e le seconde elementari, poi valuteremo la curva dei contagi, ricominceremo lo screening degli alunni e avvieremo una riapertura graduale”. Così Lucia Fortini, assessore all’istruzione della Regione Campania, traccia all’ANSA la road map per il rientro a scuola a inizio 2021, che prevede piccoli passi scaglionati che saranno analizzati dall’Unità di crisi regionale prima di essere attuati. “E’ un percorso condiviso – spiega Fortini – anche con le parti sociali e infatti mercoledì ho una riunione con i sindacati per fare il punto prima della riunione con l’Unità di crisi nei primi gironi dell’anno nuovo.
    Porterò un mio percorso che prevede dall’11 gennaio la riapertura di tutte le classi della scuola primaria, poi dal lunedì successivo, il 18 gennaio, tutte e tre le classi della secondaria di primo grado e dal lunedì 25 la secondaria di secondo grado”.
    Intanto, i padiglioni 1 e 2 della Mostra d’Oltremare diventeranno per un periodo da due a sei mesi un Covid Vaccine Center dell’Asl Napoli 1 per la somministrazione del vaccino alla popolazione partenopea. Il centro è oggetto di un bando scaduto questa mattina e di cui, si apprende dall’Asl, è in corso l’esame delle proposte arrivate. L’appalto è da 185.600 euro.

Musica: “Napoli In-Canta” in streaming su TurchiniLive

Domani confronto anche su futuro corali giovanili

NAPOLI, 28 DIC – Il presente ed il futuro della pratica musicale per le formazioni corali di voci bianche e giovanili sono l’argomento principale di “Napoli In-Canta”, dibattito-concerto organizzato dalla Fondazione Pietà de’ Turchini di Napoli, con il sostegno di Art Mentor Foundation di Lucerna nell’ambito del bando dedicato a Festival, Cori e Bande del Mibact.
    In live streaming sulla piattaforma della Fondazione, all’indirizzo http://turchini.it/live, domani, martedì 29 dicembre, inizio alle ore 19, direttori di coro, compositori e musicisti dialogheranno e si confronteranno sulle rispettive esperienze e sulle prospettive, soprattutto ai tempi del Covid, di questa fondamentale pratica musicale dedicata alle giovani generazioni.  “La nostra proposta – sottolinea Federica Castaldo, direttore artistico della Fondazione Pietà de’Turchini – punta ad evidenziare l’importanza della formazione e della pratica musicale e corale soprattutto tra le giovani generazioni. Un confronto necessario ancor più in questo particolare momento storico in cui maggiormente mortificata è stata la crescita sociale e culturale dei nostri ragazzi”.
    Introdotti dalla Castaldo, sono in programma gli interventi dei compositori Piero Caraba, Salvatore Murru (anche direttore del coro Le voci del ’48 e del coro di voci bianche di San Rocco), Gaetano Panariello e dell’autore di testi Alfonso Ottobre, del pianista Massimo Tomei, di Milva Coralluzzo (direttore del Coro di voci bianche Il Calicanto), di Silvana Noschese (compositore, pianista e direttore del Coro giovanile Il Calicanto). A conclusione del dibattito il programma prevede l’esecuzione di 4 brani in prima assoluta scritti dagli autori per l’occasione su commissione della Fondazione Pietà de’ Turchini, affidati alla interpretazione del Coro di voci bianche del 48°C.D. – Napoli, del Coro di voci bianche di San Rocco a Chiaia, del Coro Il Calicanto

Maltempo: Capri al buio dopo una tempesta di vento

Alberi abbattuti, vigili del fuoco al lavoro

 NAPOLI, 28 DIC – La fortissima tempesta di vento che si è abbattuta su Capri intorno alle 18 ha provocato la caduta di alcuni alberi di alto fusto in varie zone dell’isola oltre all’interruzione dell’energia elettrica in alcuni punti dell’isola come Palazzo a Mare, a Marina Grande, e in diverse zone di Anacapri.
    Decine le chiamate ai vigili del fuoco che sono intervenuti con le motoseghe per liberare le strade.

Al lavoro anche le squadre di operai e i tecnici della Sippic che stanno lavorando a pieno ritmo per ripristinare l’erogazione dell’energia elettrica e riportare tempestivamente la luce nelle strade e nelle abitazioni che sono rimaste al buio, prestando la loro opera in condizione precaria viste le pessime condizioni meteorologiche con pioggia e vento a raffiche. 

Maltempo:mamma e due figli liberati da auto bloccata da rami

Intervento a Caserta dei Vigili del Fuoco

NAPOLI, 28 DIC – Questa sera una squadra dei Vigili del Fuoco del comando provinciale di Caserta e precisamente del distaccamento di Marcianise è intervenuta in viale dei Vecchi Pini, parco Cerasole, nel comune di Caserta per un albero che a causa del forte vento si è abbattuto sulla strada mentre transitava un’autovettura. Giunti immediatamente sul posto i Vigili del fuoco hanno soccorso gli occupanti dell’auto, una giovane mamma con i suoi due bambini, tagliando i rami che bloccavano le porte dell’auto.

Una volta liberati, tutti gli occupanti sono stati visitati dal 118 presente li sul posto con un’autoambulanza.

Covid: in Campania netto calo tamponi, positivi 9,16%

Otto decessi e 790 guariti

NAPOLI, 27 DIC – Ancora in netto calo, in Campania, il numero dei tamponi esaminati – a causa delle festività – mentre sale la percentuale dei casi positivi. Secondo quanto rende noto l’Unità di Crisi della Regione Campania, nelle ultime 24 ore sono stati 3382 i tamponi esaminati (ieri 6448): 310 i casi positivi – 7 sintomatici – il che significa che la percentuale positivi-tamponi è pari al 9,16%; ieri era 8,35%.


    Otto le nuove vittime – 3 nelle ultime 48 ore e 5 deceduti in precedenza ma registrati; ieri; – e 790 i guariti. ;Questo, invece, il report posti letto su base regionale. Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; posti letto di terapia intensiva occupati: 95; posti letto di degenza disponibili: 3.160 (posti letto Covid e Offerta privata); posti letto di degenza occupati: 1.440.