Appalti,arrestato funzionario di due comuni del Beneventano

Gestione privatistica cosa pubblica accuse rivolte da procura

BENEVENTO, 19 GEN – Abuso d’ufficio, falsità ideologica e materiale in concorso sono le accuse che hanno portato all’arresto da parte dei carabinieri del responsabile (del quale non è stato reso noto il nome) dell’area tecnica urbanistica-lavori pubblici dei comuni di Cusano Mutri e Durazzano, in provincia di Benevento.
    Il provvedimento restrittivo è stato emesso dal gip del Tribunale di Benevento al termine delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento, retta da Aldo Policastro.


    Dalle indagini è emersa una gestione privatistica della cosa pubblica ad opera del pubblico ufficiale con plurime condotte ritenute in contrasto con la normativa vigente in materia di appalti e contratti pubblici e di edilizia, orientate alla realizzazione di un interesse collidente con quello pubblico, e per compiere deliberati favoritismi e procurare ingiusti vantaggi a persone e ditte conosciute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *