Voragine ospedale del Mare, ripristinati i riscaldamenti

Verdoliva: monitoriamo funzionamento nuove caldaie, tutto ok

NAPOLI, 26 GEN – Sono terminati i lavori all’Ospedale del Mare di Napoli e ora tutti i reparti hanno nuovamente l’acqua calda e il riscaldamento. Lo rende noto all’ANSA Ciro Verdoliva, direttore generale dell’Asl Napoli 1, che ha seguito la costruzione dell’ospedale da commissario e ora ha gestito la vicenda legata all’implosione che ha creato una enorme voragine nell’area del parcheggio. Lo sprofondamento aveva interrotto le reti che portano l’acqua calda al nosocomio e così i sanitari per due settimane sono stati costretti a scaldare l’acqua con i fornetti e usare dei termoventilatori.
    L’Asl, non appena la Procura ha dissequestrato un’area vicina alla voragine, ha fatto scattare i lavori per installare due nuove caldaie che permettono di bypassare il fosso e portare l’acqua calda nelle corsie.
    “I lavori sono terminati – spiega Verdoliva – stiamo monitorando il funzionamento dell’impianto a regime sia per l’acqua calda che per la temperatura delle stanze. Attualmente le forniture raggiungono tutti i reperti dell’ospedale, ma stiamo continuando a controllare la situazione per essere sicuri che tutto funzioni stabilmente. A breve restituiremo l’area alla Procura che ce l’ha gentilmente dissequestrata proprio per questi lavori urgenti”.