Camorra : arrestato a Latina Mario Ascione

Bloccato a Latina dai Carabinieri figlio del boss di Ercolano

NAPOLI, 04 FEB – Il pregiudicato Mario Ascione, 33 anni, esponente del clan Ascione-Papale attivo ad Ercolano (Napoli), è stato arrestato ieri sera dai carabinieri a Latina, dove risiedeva, in seguito alla sentenza di condanna della Corte di Cassazione per il tentato omicidio di un affiliato al clan rivale dei Birra.
    Ascione è figlio del boss Raffaele Ascione, fondatore del clan, e di Immacolata Adamo, detta Assunta, condannata per associazione per delinquere di stampo camorristico. Mario Ascione ha un denso curriculum criminale: fin da giovanissimo aveva preso le redini del clan insieme al cognato, Giorgio Di Bartolomeo, alleandosi con il clan “Papale” e dando vita alla “quarta guerra di camorra” contro i Birra-Iacomino, che ha insanguinato il territorio di Ercolano nel 2007/2008.
    Il 30 aprile 2020, dopo la scarcerazione dal penitenziario di Milano Opera, dove era detenuto in regime di carcere duro 41 bis, è stato condannato in primo grado dal Tribunale di Napoli a 18 anni di reclusione per tentato omicidio aggravato, commesso il 23 aprile 2008 ai danni di un affiliato del clan rivale Birra, ed era imputato in stato di libertà. A seguito della condanna in primo grado, la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli ha richiesto una misura cautelare, che è stata accolta dalla Corte di Cassazione. L’ ordinanza di custodia cautelare è stata eseguita dai Carabinieri della Compagnia di Torre del Greco, con il supporto dei colleghi di Latina