Stalking: avvocato, una sola denuncia per mia assistita

“Nessuna lettera diffamatoria nei confronti della ricercatrice”

 NAPOLI, 03 MAG – Ad una settimana dalla sentenza del tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) che ha condannato a due anni un’ex assistente della facoltà di Legge dell’Ateneo Luigi Vanvitelli per stalking e diffamazione verso una ricercatrice, interviene l’avvocato dell’imputata con alcune precisazioni.
    “La mia assistita – spiega l’avvocato Gennaro Grassia – ha ricevuto una sola denuncia dalla ricercatrice, e non cinque, e inoltre la ricercatrice parte offesa non ha preso il posto della mia assistita, che era un’assistente volontaria e non aveva un rapporto di collaborazione con l’università”.

Il legale dell’ex assistente condannata ha inoltre escluso che “la mia assistita abbia mai mandato lettere diffamatorie al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere nei confronti della ricercatrice e del professore universitario”, e che lei e il docente “si siano incontrati ad un convegno”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *