Muro granata, 0-0 con la Lazio: Toro è salvo. Benevento in B

Immobile sbaglia un rigore. Grande prestazione di Sirigu

NAPOLI, 18 MAG – Quel punto di cui aveva bisogno per l’aritmetica salvezza il Torino se l’è guadagnato con una partita di grande sofferenza e sacrificio in casa della Lazio.
    Belotti e compagni restano in A e, con 4 punti di vantaggio, condannano alla B il Benevento che domenica prossima sarà a Torino per una partita ormai inutile.I sanniti pagano gli scarsi risultati ottenuti nel girone di ritorno e anche le conseguenze di decisioni arbitrali che hanno fatto discutere. In ogni caso lo 0-0 contro i biancocelesti è merito del sacrificio di 10 uomini e della prova superlativa di un grande Sirigu, capace – dopo vari interventi decisivi – di ipnotizzare Immobile che, nel finale, ha calciato un rigore contro il palo.
    La Lazio, ormai certa del sesto posto, gioca per onorare il turno di campionato. Assai meno tranquilla la situazione mentale dei granata. Al Torino lo 0-0 sta bene. L’iniziativa è per tre quarti del tempo dei biancocelesti, ma senza particolari acuti offensivi. I granata badano a non scoprirsi, aspettano e, quando ripartono, mancano di precisione. Al 46′ finalmente si vede Immobile. Sulla sponda di Muriqi, si libera di Nkoulou e con un diagonale batte Sirigu, ma l’arbitro Fabbri ha visto una spinta del numero 17 ed annulla. Nonostante i ritmi non esasperati, in campo la tensione è evidente. La Lazio aumenta la pressione, il Torino arretra sempre più, ignorando Belotti e Sanabria. E infatti il paraguaiano si costruisce da solo il tiro che impegna Strakosha al 16′. Il primo cambio è della Lazio: fuori Fares per Lulic. Proteste per una spinta in area di Ansaldi su Muriqi, ma Fabbri fa proseguire e il Var conferma.Torino sfortunato al 25′.
    Nel primo duetto tra le punte, Belotti serve di testa Sanabria che colpisce bene, ma centra il palo alla destra di Strakosha.
    La Lazio risponde subito con un tiro di Lazzari che colpisce l’esterno della rete.. A 7′ dalla fine il Toro è a un passo dal baratro: contatto Nkoulou-Immobile e rigore per la Lazio ma dal dischetto l’attaccante centra il palo. Così come fa Lazzari nel recupero. L’incantesimo regge, il Toro resta in Serie A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *