Mediterraneo:’Frontiere Creative’, artisti per la convivenza

Al via progetto dell’Accademia di Belle Arti di Napoli

NAPOLI, 03 GIU – Un ciclo di 5 videoconferenze ognuna dedicata alla conoscenza degli artisti dei territori del Mediterraneo, dove saranno raccontate le attività di ricerca di ognuno. Un confronto tra saperi, culture e tradizioni di popoli che da millenni hanno attraversato i nostri territori, colonizzato le nostre coste, modificato l’urbanistica, introducendo nuovi linguaggi e differenti forme espressive.E’ il progetto ‘Frontiere Creative’ dell’ufficio Internazionalizzazione dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, iniziativa a cura del prof. Enzo Gagliardi, docente di Scenotecnica in collaborazione con Nera Prota, docente di Scenografia. Primo appuntamento è domani, venerdì 4, alle 10.
    “A chi tocca l’onere di elaborare nuovi modelli di convivenza umana? I sistemi sociali, culturali e religiosi creati durante la storia umana per rispondere alle sfide dell’esistenza, possono ancora essere utili per aiutarci ad affrontare il tempo che ci attende? Interrogandosi su questi temi – dicono i promotori – nasce il progetto Frontiere Creative, oggi più che mai come nel Rinascimento, la creatività, il sapere dell’arte deve riappropriarsi del ruolo centrale della società ed elaborare un nuovo modello di vita, per intravedere nuovi traguardi. La nostra stratificata cultura millenaria si è sempre basata sulla contaminazione dello straniero”.L’obiettivo è trovare punti di contatto con le culture mediterranee con la relazione diretta con gli artisti che vivono nelle aree geografiche vicine”. L’Accademia “vuolre offrire agli studenti la possibilità di conoscere artisti del teatro, musicisti, pittori, fotografi, che operano in territori complessi”. Domani (piattaforma Zoom id riunione 730 5458 5604 passcode: 4Nbsh2) partecipa Ali Mosmar, professore di Scenografia,Head of Scenographi Department Lebanese University Istitute of Fine Arts. Introduzione di Bruno Cantamessa di New Humanity. Partner dell’iniziativa Libano Head of Scenographi Department Lebanese, University Istitute of Fine Arts Siria, Ecole Superieure d’Arte Pays Basque – Paris Palestina Cisgiordania – Gaza Egitto Jesuit Cultural Center Alexandria D’Egipt Kossovo Faculty of Arts – University of Pristina Kosovska Mitrovica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *