Napoli: 37enne ritenuto legato a clan “gambizzato” a Miano

Portato in ospedale in sella a scooter: indagini della Polizia

NAPOLI, 10 GIU – Un 37enne già noto alle forze dell’ordine è stato ricoverato nell’Ospedale del Mare di Napoli con diverse ferite d’arma da fuoco alla gamba sinistra: l’uomo, Salvatore Di Caprio, ha riferito di essere stato colpito da alcuni sconosciuti mentre si trovava nella zona di Miano.
    Secondo quanto si è appreso non è in pericolo di vita.


    Di Caprio, sempre secondo il suo racconto, avrebbe raggiunto il nosocomio partenopeo in sella a uno scooter guidato da una persona che subito dopo ha fatto perdere le tracce.
    Dai controlli della Polizia di Stato, che sta indagando sull’episodio, è emerso che il 37enne è stato arrestato, nel 2013, nell’ambito di un maxi blitz contro il clan camorristico fondato da Paolo Di Lauro, il boss soprannominato “Ciruzzo ‘o milionario”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *