Sicurezza: Caivano; visita del comandante provinciale dei CC

Generale La Gala, interessamento dell’arma per il territorio

NAPOLI, 20 LUG – A Caivano dal luglio dello scorso anno ad oggi, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dal Comando provinciale dei carabinieri di Napoli, i militari hanno effettuato 174 arresti e denunciato in stato di libertà 142 persone. Fondamentale, si sottolinea dal Comando, “il monitoraggio del territorio in una preziosa sinergia info-investigativa tra la Tenenza di Caivano, il Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna e l’autorità giudiziaria. Collaborazione che ha raggiunto l’apice il 10 maggio scorso quando i militari del Nucleo Investigativo hanno arrestato 51 indagati ritenuti responsabili – a vario titolo – di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, tutti aggravati dalle finalità mafiose”.
    In quella operazione, si aggiunge, “fu inferto l’ennesimo colpo a quello che poteva definirsi una piramide sociale dello spaccio all’interno di una realtà che costituisce ancora oggi uno dei più grandi mercati a cielo aperto di stupefacenti dell’Europa occidentale”.
    Durante i servizi straordinari di controllo del territorio ad “Alto Impatto” – effettuati con il supporto dei reparti speciali, del Reggimento Carabinieri Campania e dei militari delle altre Compagnie dipendenti del Gruppo di Castello di Cisterna – sono stati sequestrati 1 chilo e 50 grammi di cocaina, 1 chilo di marijuana, 1 chilo e 200 grammi di hashish, 195 grammi di kobret, 1 chilo e mezzo di eroina e 215 grammi di crack. Sono, invece, 8 pistole, 2 fucili e 11 coltelli le armi rinvenute.
    Oggi pomeriggio – durante “un servizio a largo raggio” – il comandante provinciale dei carabinieri, generale di Brigata Canio Giuseppe La Gala, è stato in visita a Caivano. “Il generale – si evidenzia – ha voluto esprimere, con la sua presenza, l’interessamento dell’Arma alla realtà caivanese.
    Particolare apprezzamento è stato espresso dal generale nei confronti dei ‘suoi’ carabinieri per gli ottimi risultati ottenuti grazie ai servizi straordinari di controllo del territorio effettuati quotidianamente”.