Sicurezza: Caivano; visita del comandante provinciale dei CC

Generale La Gala, interessamento dell’arma per il territorio

NAPOLI, 20 LUG – A Caivano dal luglio dello scorso anno ad oggi, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dal Comando provinciale dei carabinieri di Napoli, i militari hanno effettuato 174 arresti e denunciato in stato di libertà 142 persone. Fondamentale, si sottolinea dal Comando, “il monitoraggio del territorio in una preziosa sinergia info-investigativa tra la Tenenza di Caivano, il Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna e l’autorità giudiziaria. Collaborazione che ha raggiunto l’apice il 10 maggio scorso quando i militari del Nucleo Investigativo hanno arrestato 51 indagati ritenuti responsabili – a vario titolo – di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, tutti aggravati dalle finalità mafiose”.
    In quella operazione, si aggiunge, “fu inferto l’ennesimo colpo a quello che poteva definirsi una piramide sociale dello spaccio all’interno di una realtà che costituisce ancora oggi uno dei più grandi mercati a cielo aperto di stupefacenti dell’Europa occidentale”.
    Durante i servizi straordinari di controllo del territorio ad “Alto Impatto” – effettuati con il supporto dei reparti speciali, del Reggimento Carabinieri Campania e dei militari delle altre Compagnie dipendenti del Gruppo di Castello di Cisterna – sono stati sequestrati 1 chilo e 50 grammi di cocaina, 1 chilo di marijuana, 1 chilo e 200 grammi di hashish, 195 grammi di kobret, 1 chilo e mezzo di eroina e 215 grammi di crack. Sono, invece, 8 pistole, 2 fucili e 11 coltelli le armi rinvenute.
    Oggi pomeriggio – durante “un servizio a largo raggio” – il comandante provinciale dei carabinieri, generale di Brigata Canio Giuseppe La Gala, è stato in visita a Caivano. “Il generale – si evidenzia – ha voluto esprimere, con la sua presenza, l’interessamento dell’Arma alla realtà caivanese.
    Particolare apprezzamento è stato espresso dal generale nei confronti dei ‘suoi’ carabinieri per gli ottimi risultati ottenuti grazie ai servizi straordinari di controllo del territorio effettuati quotidianamente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *