Incidente a Capri, i messaggi d’addio per i funerali di Emanuele

Striscione con Maradona, Pino Daniele e Gesù a fermata del bus

NAPOLI, 03 AGO – E’ giunto in piazza accolto dall’affetto di parenti, amici e di chiunque, nel cuore di Napoli lo conoscesse, il feretro di Emanuele Melillo, l’autista di 32 anni deceduto nel grave incidente occorso a Capri lo scorso 22 luglio nel quale sono rimaste ferite 23 persone.
    In piazza San Gaetano, davanti al complesso monumentale di San Lorenzo Maggiore, dove sono in corso i funerali, sono stati affissi diversi striscioni, tutti per dare l’ultimo saluto al giovane autista deceduto.


    Quello più toccante, sistemato sul campanile, raffigura Pino Daniele, Maradona e Gesù che attendono, davanti a una fermata, l’arrivo del bus alla cui guida c’è proprio lui. I tre, quando lo vedono arrivare, esclamano: ‘Già qui!”. In alto infine la scritta: “Dal cuore di Napoli a Emanuele. Chi simmo nuje pè ggiudicà”.
    Anche i supporter azzurri della Curva A hanno voluto lasciare un messaggio al loro compagno di tifo con la scritta “Ciao Emanuele” e su un ultimo messaggio si legge “Ciao Emanuele rimarrai sempre nei nostri cuori”.