Arcigay Napoli, branco ha aggredito coppia di ragazzi

A Castellammare di Stabia si stavano baciando, stop silenzio

“I fatti sarebbero accaduti lo scorso fine settimana: i due giovani innamorati passeggiavano mano nella mano sul lungomare della città quando hanno deciso di sedersi su una delle panchine dove si sono scambiati qualche bacio. Pochi minuti e cinque ragazzi coetanei della coppia hanno iniziato a insultarli – spiegano gli attivisti – L’aggressione da prima verbale si sarebbe aggravata con violenza fisica al tentativo di ribellione delle vittime.
    L’intervento di due uomini e una donna che avevano assistito alla scena ha allontanato gli aggressori intimando l’intervento delle forze dell’ordine”.
    “I giovani aggrediti hanno rifiutato di farsi accompagnare in ospedale e hanno preferito non denunciare l’accaduto per paura e per timore di dover fare coming out in famiglia. Nel portare tutta la nostra vicinanza e solidarietà alle vittime, ricordiamo che le associazioni Pride Vesuvio Rainbow e Antinoo Arcigay Napoli sono a disposizioni di tutte le persone vittime di odio e discriminazione e per facilitare processi di aggregazione e integrazione – aggiungono – In queste ore mentre si discute in Senato proprio del ddl Zan contro l’omotransfobia, non possiamo assolutamente tollerare oltre questo clima di silenzio istituzionale a nostro avviso in qualche modo colpevole. Occorre una risposta ferma e decisa da parte delle Istituzioni. Le nostre associazioni si uniscono alle poche voci di denuncia sul territorio, come quella del consigliere Michele Starace e dell’associazione “Gli amici della Filangiari” e chiediamo un urgente incontro con il sindaco per discutere di quanto accaduto e la possibilità di poter installare una panchina rainbow proprio dove i ragazzi sono stati aggrediti lo scorso fine settimana”.