Giovani uccisi: camionista interrogato per due ore dal gip

Attesa per le decisioni del giudice su convalida fermo

PORTICI, 01 NOV – È durato circa due ore l’interrogatorio di garanzia di Vincenzo Palumbo, l’autotrasportatore di 53 anni accusato di avere ucciso a colpi di pistola due giovani di Portici (Napoli), Giuseppe Fusella e Tullio Pagliaro, di 26 e 27 anni, che, secondo quanto finora da lui stesso sostenuto, aveva scambiato per ladri.


    La tragedia si è verificata ad Ercolano, in provincia di Napoli, in località San Vito, la notte tra giovedì e venerdì scorsi, davanti all’abitazione del camionista che ora è accusato di duplice omicidio aggravato.


    “Durante un lungo interrogatorio – ha detto all’Ansa poco dopo l’udienza Fioravante De Rosa, l’avvocato che insieme con Francesco Pepe difende il camionista – il nostro assistito ha rilasciato delle dichiarazioni che ora sono al vaglio del giudice”.
    Il gip Carla Sarno si è riservata la decisione sulla convalida del fermo emesso dalla Procura di Napoli. Decisione che potrebbe arrivare nel pomeriggio.
    Intanto, assistiti dal loro legale di fiducia, l’ avvocato Maurizio Capozzo, anche i familiari di Tullio Pagliaro (la madre, il padre, la sorella insieme con lo zio) sono stati lungamente ascoltati dai carabinieri