Violenza nel pronto soccorso: dà un calcio alla guardia giurata, poi fugge

L’Ospedale del Mare, poi il Pellegrini, adesso il Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli. L’emergenza aggressioni in ospedale continua

Una guardia giurata è stata aggredita dal marito di una donna, all’interno del pronto soccorso. L’episodio, raccontato da Cronaca Flegrea, è avvenuto all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli.

Ancora una volta il congiunto della paziente pretendeva la donna venisse visitata prima di altri, evidentemente ritenuti da trattare più urgentemente dai medici.

L’uomo ha insultato un infermiere, poi ha violentemente aggredito la guardia giurata nel frattempo intervenuta. Gli ha dato un calcio allo stomaco, dando vita ad una colluttazione dalla quale l’uomo e sua moglie sono poi scappati.

I carabinieri hanno acquisito le immagini dalle telecamere del sistema di videosorveglianza, e stanno indagando per risalire all’identità del violento.

È una vera e propria emergenza

Il problema delle aggressioni in ospedale resta di stringente attualità ed è oramai vera emergenza. Dopo l’episodio violento all’Ospedale del Mare, oggi si era diffusa la notizia di un’altra violenza, questa nel pronto soccorso del Vecchio Pellegrini sempre a Napoli. In questo caso addirittura la vittima, un infermiere, ha avuto più di 20 giorni di prognosi.