Depredata la tomba di Mario Paciolla: la denuncia

Alcuni amici avevano lasciato lì dove riposa l’attivista Onu ucciso in Colombia una composizione floreale con una candela a pile, entrambe le cose custodite in una teca ora scomparsa

Un gesto vergognoso. Secondo quanto reso noto dal consigliere regionale della Campania di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, è stata depredata la tomba di Mario Paciolla.

Alcuni amici, nelle scorse settimane, avevano lasciato lì dove riposa l’attivista Onu ucciso in Colombia una composizione floreale con una candela a pile, entrambe le cose custodite in una teca. Che è scomparsa.

Il commento

Un atto indegno e vergognoso. Come si può arrivare a tanto? – sono state le parole di Borrelli – Non c’è alcun rispetto verso la memoria dei defunti e verso i loro cari. Purtroppo, come dimostrano i tanti episodi, i cimiteri non sono luoghi in cui è garantita la sicurezza. E su questo tema occorrerà una riflessione importante e interventi concreti per dare risposte ai cittadini“.