Osimhen salva il Napoli dalla sconfitta: gli azzurri pareggiano a Cagliari

Un gol dell’attaccante nigeriano nel finale evita agli uomini di Spalletti il ko e beffa i padroni di casa, autori di una grande prova

Il Napoli fallisce l’aggancio alla vetta, pareggiando per 1-1 a Cagliari. Gli azzurri incappano in una serata negativa, subendo il furore agonistico dei padroni di casa per tutti i 90 minuti. A salvare gli uomini di Spalletti dalla sconfitta è Osimhen, entrato nella ripresa al posto di Petagna, dopo che i sardi hanno fallito in più occasioni il gol del raddoppio. Un punto che alla fine è guadagnato per Koulibaly e compagni, in considerazione dell’evoluzione del match. 

Cagliari aggressivo sin dalle battute iniziali

I padroni di casa aggrediscono alti gli azzurri sin dai primi minuti. I rossoblù impediscono a Zielinski e compagni di sciorinare il loro calcio abituale. Il Napoli subisce il furore agonistico dei sardi, per poi provare nella parte finale della prima frazione a colpire. La migliore occasione capita sui piedi di Mertens, ma un difensore avversario devia in angolo sul tiro del belga.

Si fa male anche Di Lorenzo

Ancora un infortunio in casa azzurra. Al 27’ Di Lorenzo è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per un trauma alla testa dopo un brutto scontro di gioco aereo con un avversario. Al suo posto entra Malcuit.

Ripresa scoppiettante, Osimhen salva gli azzurri

Il Cagliari non abbassa i ritmi neanche nella ripresa e al 58′ passa in vantaggio con Pereiro, che approfitta di una clamorosa papera di Ospina che si fa beffare da un tiro dal limite del fantasista rossoblù tutt’altro che irresistibile. Il colombiano si riscatta successivamente, salvando il risultato in più occasioni. I padroni di casa falliscono clamorosamente il raddoppio. Spalletti mette dentro Fabian Ruiz, Ounas e Osimhen ed è proprio l’attaccante nigeriano, a tre minuti dal termine, a trovare il gol del pareggio di testa, su un bel cross di Mario Rui dalla sinistra.

Il tabellino

Cagliari (3-5-2): Cragno; Goldaniga, Lovato, Altare, Bellanova, Baselli (82′ Zappa), Grassi (74′ Marin), Deiola, Dalbert (95′ Lykogiannis), Joao Pedro, Pereiro (82′ Pavoletti). All. Mazzarri

Napoli (3-4-1-2): Ospina; Rrahmani, Koulibaly, Juan Jesus(67′ Fabian Ruiz) Di Lorenzo (27′ Malcuit, 83′ Zanoli), Demme (67′ Ounas), Zielinski, Mario Rui, Elmas, Mertens, Petagna (67′ Osimhen). All. Spalletti.

Arbitro: Sozza di Seregno

Marcatori: 58′ Pereiro, 87′ Osimhen

Note: ammoniti Joao Pedro, Malcuit, Koulibaly.