Covid con saturazione a 66, la corsa disperata dell’ambulanza per salvare una 35enne

“Il Covid c’è ma ci sono anche gli operatori pronti a correre quando c’è il bisogno”

“Veniamo allertati dalla centrale operativa alle ore 14:40 per una giovane paziente di 35 anni Covid dispnoica in via gradini S. Nicandro. Ci bardiamo e partiamo arrivando sul posto alle ore 14:55. La ragazza era ipotesa, ipoglicemica e ipossica (saturazione 66). Sul posto viene reperito un accesso venoso e somministrato ossigeno ad alti flussi. Durante il trasporto perde più volte i sensi per cui sono state effettuate le manovre necessarie in ambulanza. Arriviamo al Cotugno alle ore 15:41 dove è stata affidata alle cure del personale del pronto soccorso con l’augurio di una pronta guarigione. Raccontiamo questa brevissima storia per confermare ancora una volta che il Covid c’è ma ci sono anche gli operatori pronti a correre quando c’è il bisogno”.

E’ il post di Nessuno Tocchi Ippocrate sull’intervento della “POSTAZIONE INDIA 118″ dell’ospedale San Gennaro di ieri.