Il Napoli saluta l’Europa: Barcellona in scioltezza al Maradona

Brutta serata per gli azzurri che cadono rovinosamente davanti al proprio pubblico, surclassati dagli spagnoli. Piquè e compagni vincono per 4-2

Il Napoli saluta l’Europa League in una brutta serata. Il Barcellona passa al Maradona per 4-2, dominando in lungo e in largo gli azzurri sin dalle battute iniziali. Praticamente mai in partita gli uomini di Spalletti, già sotto di due gol dopo 13 minuti e dopo aver letteralmente regalato la rete dell’1-0 presa su un clamoroso contropiede. Insigne accorcia le distanze su rigore, ma il gol di Piquè a fine primo tempo chiude i giochi. 

Nella ripresa gli uomini di Xavi fanno accademia e portano a quattro le proprie marcature intorno al 60′ con Aubameyang che rifinisce al meglio una splendida azione corale. Nel finale Politano rende meno amaro il punteggio per i partenopei, siglando la rete del 2-4 finale.

“Stop war”: lo striscione delle due squadre prima del match

Napoli e Barcellona prima dell’inizio del match si sono riunite nei pressi del centrocampo esponendo lo striscione “Stop war” in riferimento a quanto sta accadendo in queste ore in Ucraina. 

Il ct Mancini sugli spalti per assistere alla partita

C’era anche il commissario tecnico dell’Italia Roberto Mancini in tribuna allo stadio Maradona per assistere a Napoli-Barcellona. Con lui anche il team manager della Nazionale Lele Oriali. 

Xavi acclamato dai suoi tifosi al termine del match

Acclamato a gran voce dai propri tifosi, il tecnico del Barcellona Xavi Hernandez è andato a salutare i supporters catalani che hanno sostenuto la squadra a Napoli dal vivo, come testimoniano le immagini pubblicate su Instagram dal club iberico.