Rubano giocattoli dalla tomba di un bimbo, la madre: “Come fai a mettere la testa sul cuscino?”

Tutta l’amarezza e la rabbia della madre in un post social

Alcuni giocattoli sono stati rubati dalla tomba di un bimbo – Raffaele – al cimitero di Casoria. A rendere noto il fatto è stata la madre dello stesso piccolo che ha sporto anche denuncia ai carabinieri. Infatti, sembra che non sia la prima volta che la tomba di Raffaele venga depredata, gettando ulteriormente nello sconforto i genitori che “curano” con tanto amore il luogo dove riposa il loro figlioletto.

“Ieri al cimitero di Casoria abbiamo subito l’ennesimo furto accanto a nostro figlio”, ha spiegato la donna in un post social. “Sei mesi fa già avevano rubato un pazzetto che suonava e l’abbiamo ricomprato. A San Raffaele abbiamo comprato un altro Topolino, più grande. Ho sporto denuncia ai Carabinieri e mi auguro che loro possano fare qualcosa”, ha ancora detto.

Poi, un messaggio a chi ha trafugato i giocattoli: “Come fai a mettere la testa sul cuscino? Dio è grande. Siamo nel 2022 e ancora esiste questa cattiveria. Esistono ancora queste schifezze vicino ai defunti. Una mamma deve già sopravvivere con questo dolore e poi riceve nuovi colpi al cuore. Mi fai schifo”.