David di Donatello, trionfa Napoli: è la serata di Sorrentino, Silvio Orlando e Scarpetta

E’ stata la mano di Dio votato miglior film. Tutti i riconoscimenti per il cinema napoletano

Il cinema italiano torna a celebrare se stesso in presenza, portando la cerimonia di consegna dei David di Donatello, dopo vent’anni di assenza, negli iconici Studi di Cinecittà.

Tanti i premi per i napoletani in nomination. Su tutti trionfa Paolo Sorrentino con È stata la mano di Dio, votato miglior film e miglior regia. Il film autobiografico del regista napoletano ottiene anche il David Giovani e per ex aequo per la migliore fotografia. Teresa Saponangelo, che interpreta la mamma di Sorrentino in È stata la mano di Dio. è la migliore attrice non protagonista.

Premi prestigiosi

Miglior attore protagonista nella magica serata per Napoli, Silvio Orlando, per il film Ariaferma. “Dedico questo premio a mia mogliel Maria Laura, è la persona migliore che abbia mai conosciuto in vita mia”, il suo discorso.

Premio, invece, a Edoardo Scarpetta (Qui rido io) come miglior attore non protagonista.

Da segnalare il David di Donatello per la migliore colonna sonora a Nicola Piovani (I fratelli De Filippo) e il premio per i Migliori costumi a Ursula Patzak per il film “Qui rido io”,

Infine, premio speciale alla carriera consegnato al regista Antonio Capuano, fra le voci più originali del grande schermo in Italia e vero ispiratore del cinema di Sorrentino (che gli ha consegnato il premio), che ha dedicato il riconoscimento alla compagna che non c’è più.