Quattordici anni, aggredita da uno sconosciuto all’uscita da scuola: “Voleva trascinarla in auto”

Momenti di paura nel pomeriggio di ieri a Giugliano

Le grida di una ragazzina, il forte rumore del motore di un’auto. Momenti concitati e spaventosi nel pomeriggio di ieri a Giugliano: intorno alle 17,30, in via Domenico Fontana, la 14enne è stata “agganciata, strattonata e quasi trascinata con il braccio nella macchina per portarla chi sa dove” da uno sconosciuto. La denuncia è del gruppo Facebook “Giuglianesi orgogliosi”.

La studentessa era uscita di scuola e si è vista affiancare in auto da un adulto a volto coperto. Le sue urla hanno spinto dei passanti ad intervenire e l’aggressore è scappato. Per la ragazza paura, lividi su di un braccio e graffi sul volto.

La madre – che ha denunciato la vicenda alle autorità – ha spiegato che la ragazzina è sotto choc e non ricorda precisamente cosa sia successo. “Si tratta di mia figlia purtroppo, e non posso dirvi che macchina aveva perché non si ricorda nulla dalla paura che si è presa, dobbiamo fare solo molta attenzione perché sto mostro lo potrebbe fare ancora e non immaggino nemmeno se riusciva a portarsela oggi io e la mia famiglia dove stavamo a piangere”, ha spiegato sui social.