Sangue a Marechiaro, gravi i due ragazzini accoltellati. I testimoni: “Scena raccapricciante”

Sono entrambi stati sottoposti a delicati interventi chirurgici e restano in pericolo di vita. La polizia indaga alla ricerca dei violenti

Si aggiungono nuovi particolari al fatto di sangue avvenuto ieri a Marechiaro, nei pressi dello “Scoglione”, episodio violento in cui due ragazzini sono stati accoltellati e feriti in modo grave.

Complice la bellissima giornata erano in tanti a trascorrere lì qualche ora di sole e mare. Pare tutto sia partito da un complimento “di troppo” ad una ragazza in compagnia del fidanzato. La violenza è stata inaudita e col chiaro intento di uccidere: ad avere la peggio sono stati un 17enne ed un suo amico di 16 anni.

Il primo è stato trasportato all’ospedale San Paolo con lesione addominale con eviscerazione, ferite alla base dell’emitorace destro e sospetta lesione polmonare. Il secondo è stato invece condotto al Fatebenefratelli con ferite addominali con eviscerazione, all’ipocondrio destro e all’ombelico.

Entrambi sono stati sottoposti a delicati interventi chirurgici e sono in pericolo di vita.

Soccorsi e indagini

La scena non è avvenuta in un luogo isolato, ma sotto gli occhi di numerose persone. I primi a soccorrere i feriti sono stati alcuni barcaioli della zona, che li hanno portati sulla terraferma dove i titolari del ristorante vicino li hanno tamponati con alcune tovaglie. “Era una scena raccapricciante”, riportano alcuni dei presenti.

La polizia indaga su quanto accaduto. Sono stati acquisiti filmati della videosorveglianza installata nell’area e i proverà – incrociando il tutto con le testimonianze raccolte – ad avere un identikit dei violenti.